rotate-mobile
social

Swing e Lindy Hop: le scuole napoletane dove imparare a ballare

Dalla “Swingin’Napoli” alla “Cotton Swing” alla “Swing Tonic”, tutte le informazioni sui corsi delle scuole di Napoli

Oscillare” o “dondolare”, è questo il significato del termine “swing” (to swing). Un genere musicale nato alla fine degli anni ’20 dal jazz tradizionale che, negli ultimi anni, sta tornando di gran moda nel mondo dell’intrattenimento. Definirlo solo come un genere musicale può essere riduttivo, lo swing è soprattutto un fenomeno culturale, figlio di una serie di cambiamenti iniziati in America nel periodo della crisi economica e del proibizionismo, originati dal bisogno di novità nel campo musicale. Bisogno che portò, tra gli anni ’30 e ’40, alla nascita, a Kansas City e a New York, di un genere ritmico e molto movimentato. Nelle sale da ballo iniziarono a diffondersi le big band, composte da pianoforte, batteria, chitarra, e strumenti a fiato, che promossero il genere facendolo diventare popolarissimo. Ballerini di diversa estrazione culturale, sociale ed etnica riempivano insieme le sale da ballo, accompagnati dalle grandi orchestre Swing di fenomeni del jazz. Con la crisi economica, poi, molti di questi gruppi decisero di trasferirsi in Europa dove esportano il genere facendolo diventare un vero e proprio fenomeno di massa: e' l'Era dello swing" (anni ’20- ’40). In questo periodo sono nati numerosi stili, il più tradizionale è sicuramente il Lindy Hop, un ballo swing di coppia, nato dalla fusione di altri balli (tra cui il Charleston), che prevede anche passi da eseguire individualmente. Oggi, lo swing sta rivivendo una seconda giovinezza. Sono sempre di più quelli che lo ballano e lo suonano, o che semplicemente partecipano incuriositi alle serate a tema. Per informare sugli eventi organizzati in tantissime città e' nata addirittura un’app (Swing Today) - ideata dal napoletano Ottavio Sgrosso - rivolta a tutti gli appassionati del genere. Alla luce di questo fenomeno, hanno aperto i battenti anche tantissime scuole con corsi sui diversi stili del ballo. Se volete imparare a ballarle a ritmo di swing, ecco un elenco delle migliori scuole napoletane selezionate da NapoliToday con tutte le informazioni.

Swingin’ Napoli

E’ la prima scuola napoletana di Swing, nonchè il primo movimento della Campania. Swingin’ Napoli nasce nel 2010 dalla collaborazione tra Luca Chimenti e Irene Vecchia con l’intento di recuperare e diffondere la cultura Swing. L’obiettivo del progetto è riportare in vita le varie espressioni artistiche che, dagli anni ’20 agli anni ’50 del ‘900, si sono diffuse in tutto l’Occidente a partire dal nucleo afro-americano degli Stati Uniti. Da quasi dieci anni l’Associazione si occupa di diffondere la danza e la musica che sono universalmente riconosciute nel termine “Swing” and “Vintage Jazz”. I corsi, divisi per livelli (base, intermedio, avanzato), si rivolgono a tutte le fasce di età. Le iscrizioni sono ancora aperte!

Generi Insegnati: Balboa / Lindy Hop / Shag / Vintage Jazz

Sedi: Porto Petraio, Salita Petraio, 18/D /Centro Storico-Santa Fede Liberata, Via S. Giovanni Maggiore Pignatelli, 2 /Fuorigrotta-La Milonga Porteña, Via Diocleziano, 109/San Ferdinando-Gran Salone Margherita, Via S. Brigida, 65

SwinginNapoli-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Swing e Lindy Hop: le scuole napoletane dove imparare a ballare

NapoliToday è in caricamento