social Avvocata / Piazza San Domenico Maggiore

Torna visitabile la cella di San Tommaso, nel complesso di San Domenico Maggiore

Completato il lungo lavoro di restauro. Visibili reliquie e cimeli del grande filosofo e teologo che visse per lungo tempo nella nostra città

Tutto pronto per l'apertura al pubblico della Cella di San Tommaso d’Aquino, situata all’interno del Complesso di San Domenico Maggiore grazie ad un complesso progetto di valorizzazione e restauro promosso dall’Associazione Friends of Naples.

La presentazione in anteprima, riservata agli addetti ai lavori, avverrà venerdì prossimo, 15 ottobre, con al partecipazione di frate Francesco Maria Ricci O.P. priore provinciale dei Frati Predicatori Italia Meridionale, Luigi La Rocca soprintendente per l'Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli, Barbara Balbi funzionario restauratore SABAP per il Comune di Napoli, Rosa Romano responsabile dell'ufficio Stampa SABAP per il Comune di Napoli, Giuseppe d’Aquino di Caramanico, ingegnere, e Alberto Sifola Presidente Friends of Naples.

San Tommaso a Napoli

Tommaso d’Aquino, punto di raccordo fra la cristianità e la filosofia classica, pilastro della filosofia e della teologia, ha vissuto e insegnato a Napoli nel Complesso di San Domenico Maggiore.

Nella piccola cella all’interno della Basilica dove ha abitato si conservano cimeli e reliquie, e l’ambiente è stato interamente recuperato dall’attuale restauro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna visitabile la cella di San Tommaso, nel complesso di San Domenico Maggiore

NapoliToday è in caricamento