rotate-mobile
social Sant'anastasia / Via Pomigliano

10 anni per S.qui.si.to, tra i primi concept store dedicati al cibo della Campania

Inaugurato nel 2013 a Sant’Anastasia, fa festa con i clienti

Quando venne aperto, nel 2013, a Sant'Anastasia, costituiva una novità assoluta per l'hinterland partenopeo e anche per la nostra regione: un concept-food store, con tanto di braci e cucina e un'attenzione particolare per la mozzarella nelle sue infinite declinazioni, pensato per coniugare il rito della spesa quotidiana con il consumo sul posto. S.Qui.Sito, creatura del Gruppo Ciro Amodio, brand leader in Campania da cinque generazioni, taglia oggi il traguardo dei 10 anni e festeggia con i clienti con brindisi e immancabile taglio della torta.

"S.qui.sito è stato una sfida imprenditoriale che oggi, a distanza di dieci anni, possiamo dire vinta con grande successo. Non sapevamo quale sarebbe stata la risposta del pubblico, ma quando abbiamo deciso di aprire una “casa del gusto” a Sant’Anastasia da subito abbiamo riscontrato un grande interesse da parte dei nostri clienti - spiega Fausto Amodio, amministratore delegato del Gruppo Ciro Amodio, che con largo anticipo ha intuito le potenzialità del nuovo format - Siamo usciti dai binari dell’ordinario, per puntare allo “straordinario”: chi viene a fare la spesa da S.qui.sito può scegliere tra centinaia di prodotti provenienti da ogni parte del mondo e può farseli cucinare direttamente dai nostri chef".

Meraviglie gastronomiche dal mondo 

Esteso su una superficie di 300 metri quadrati, nello store trovano spazio un caseificio con la produzione di latticini a vista; una macelleria e salumeria con selezioni di carni e prosciutti di pregio; una panetteria con produzione artigianale giornaliera di pani e pizze in pala realizzate con lievito madre e farine biologiche; una enoteca che vanta oltre 300 etichette; un bancone ristorante che ogni giorno propone piatti di stagione pronti da gustare o da portare via. Molte le vere e proprie rarità gastronomiche presenti sugli scaffali, dalle selezioni di prosciutti come rinomato “jamon ibérico” Joselito Gran Riserva e il Jamon De Bosses della Valle d’Aosta, il San Daniele affumicato con foglie di tabacco del Kentucky e l’Istriano Croato alle carni più pregiate come il Black Angus Americano e la Picanha brasiliana, l’Aberdeen Angus e il pregiatissimo Kobe Wagyu. Grande attenzione viene riservata alla ricerca di specialità che riempiono il banco Caseificio dove oltre a prodotti di propria produzione – mozzarelle, ricottine e primo sale - è possibile orientare la scelta tra 300 specialità artigianali: formaggi francesi ed erborinati, il provolone del Monaco 14 mesi e il Parmigiano Reggiano stagionato 40 mesi. E ancora una selezione di vini iconici come Gaja, Sassicaia, Ornellaia, Tignanello e poi champagne, rum, e un occhio di riguardo per le etichette campane. Non manca una drogheria dove trovano spazio paste trafilate al bronzo, oli aromatizzati, mieli e marmellate bio, dolci e spezie provenienti da ogni angolo del mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

10 anni per S.qui.si.to, tra i primi concept store dedicati al cibo della Campania

NapoliToday è in caricamento