menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qual è il ritardo con cui si pagano i fornitori in Campania. Lo studio

Nel 2020 in netto aumento i ritardi con cui le aziende dei vari comparti merceologici procedono al pagamento dei fornitori. Nella nostra regione alcune delle peggiori performances nazionali

In Campania poco più di 2 imprese su 10 pagano alla scadenza i propri fornitori.È quanto emerge dall'apposito studio sui pagamenti, aggiornato al 31 dicembre 2020, realizzato da Cribis, società del gruppo Crif specializzata nella business information. Il report indica che aumentano i casi di "ritardi gravi". 

Nella classifica delle province, Benevento "guadagna" il 79° posto della classifica nazionale per puntialità nei pagamenti. Segue Avellino all'81°, Salerno all'89°. Più in basso la posizione della nostra città: Napoli è infatti ben 95ma e ancora più giù è Caserta, 102ma e sesta in assoluto fra le province italiane meno puntuali nei pagamenti.

Rispetto al 2019, l’unica a guadagnare posizioni è Benevento - ben 5 -  mentre Caserta e Salerno ne perdono 4 e Napoli e Avellino 2.

image002-11-10

Secondo lo Studio, i pagamenti oltre 30 giorni in Italia sono aumentati del 21,9% nell’ultimo anno. Ma a quanto pare il Sud tiene. Le performances peggiori tra le regioni, infatti, si registrano in Valle d’Aosta, Friuli-Venezia Giulia e Veneto e a livello provinciale, ritardi gravi cresciuti oltre il 50%, si registrano a Lodi, Belluno, Asti e Pordenone.

Dove si rispettano i termini di pagamento

Lombardia e Veneto sono la terza e la quarta regione italiana con meno ritardi gravi in assoluto e Lombardia ed Emilia-Romagna sono le regioni con la maggiore presenza di imprese che rispettano i termini di pagamento seguite da Veneto, Marche e Trentino-Alto Adige.Per quanto riguarda le province, nel 2020 Sondrio scalza Brescia dal vertice della classifica delle province più puntuali, graduatoria che vede Bergamo, Lecco e Trento nelle prime posizioni

E dove no

Per quanto riguarda il ranking del rispetto dei termini di pagamento, all'ultimo posto nello studio Cribis si trova la Sicilia, che detiene dunque il primato negativo per quanto riguarda i pagamenti oltre i 30 giorni (22,8%), preceduta da Calabria (22,6%) e Campania (20,9%). La nostra regione è dunque terzultima nella classifica nazionale .

In quali settori ci sono più ritardi

Il settore merceologico più puntuale è quello dei Servizi finanziari (47,9%), seguito da quello delle Costruzioni (42%), mentre il Commercio al dettaglio, dove i pagamenti alla scadenza interessano solo il 25,1% delle imprese, è quello con la situazione più critica, con un’incidenza di ritardi gravi pari al 20%.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento