rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
social

Giuseppe: "Sono andato per la prima volta in quella discoteca e mi hanno accoltellato senza motivo. Chi ha visto parli"

Polmone perforato, contusioni, coma farmacologico. Le coraggiose parole del giovane che ha registrato un video per TikTok dal letto dell'ospedale

Il video è su TikTok e sta diventando virale. A parlare è Giuseppe, il ragazzo di 23 anni di Giugliano ferito gravemente la scorsa settimana nel parcheggio di una nota discoteca di via Campana. Finalmente fuori pericolo dopo la coltellata che gli aveva perforato un polmone, Giuseppe è ancora ricoverato in ospedale ed è lì che ha girato il video che ha diffuso su TikTok: "sono stato accoltellato al petto con una brutalità senza eguali - racconta nel video - perché secondo il loro punto di vista li avevo “guardati” troppo. Mi è arrivata la pugnalata mentre ero in auto, distratto, senza nessuna possibilità di reagire. Solo i vigliacchi fanno così. Per fortuna sono stato in coma solo un giorno e mi sono svegliato (...) ma non capisco come si possa fare una cosa del genere a un coetaneo".

Giuseppe lancia quindi un appello forte, carico di dignità, e chiede a chi era lì e ha visto di parlare: "sono bestie e devono marcire in galera, solo per un pelo non sono morto. C’erano delle ragazze, non abbiate paura, andate dalle autorità, fate i loro nomi. La giustizia farà il suo corso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe: "Sono andato per la prima volta in quella discoteca e mi hanno accoltellato senza motivo. Chi ha visto parli"

NapoliToday è in caricamento