rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
social

Quel posto nel tempo: in anteprima a Venezia il film del napoletano Giuseppe Alessio Nuzzo

La pellicola, con protagonista Leo Gullotta, presentata questo venerdì in occasione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

Girato tra Napoli, Sorrento e Caserta, e ambientato tra Piazza Plebiscito, la Reggia di Caserta e la Reggia di Portici, “Quel posto nel tempo” del regista napoletano Giuseppe Alessio Nuzzo è un racconto dei ricordi: quelli che si cancellano e quelli che restano, avvincenti nella loro incoerenza e irrazionalità che diventano poesia nelle immagini di una terra meravigliosa e attraverso la recitazione magistrale di Leo Gullotta. Lo spettatore si ritrova così a viaggiare nel tempo e nell'immaginazione, in un vortice di sensazioni, tra struggente notastalgia e terrore asfissiante, orchestrate con il supporto scientifico del Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Padova, che portano a vivere la dimensione misteriosa dell'Alzheimer, i una prospettiv assolutamente inusuale. Per questo il film uscirà al cinema il prossimo 21 settembre, Giornata Mondiale dell’Alzheimer. 

La storia

Mario (Leo Gullotta), direttore d’orchestra in pensione, trascorre i suoi giorni in un resort di lusso nel sud dell’Inghilterra. Soffre da tempo di Alzheimer e viene spesso assalito da ricordi improvvisi che poi, puntualmente, dimentica.

Vive con la paura che la malattia possa cancellare il suo passato, fatto di fama e successi, ma soprattutto dell’amore di sua moglie Amelia (Giovanna Rei), morta anni prima, e di sua figlia Michela (Beatrice Arnera) che spera un giorno di ritrovare in un posto lontano dal tempo. La realtà si confonde tra flashback e visioni immaginarie, fino a portare lo spettatore a vivere in prima persona, attraverso gli occhi del protagonista, la dimensione della malattia.

Nel cast, affianco a Gullotta, ci sono Giovanna Rei, Beatrice Arnera, Erasmo Gensini, Tina Femiano, Gigi Savoia e l’attore americano Tomas Arana.

Scritto dallo stesso Nuzzo con Eitan Pitigliani, Quel posto nel tempo è prodotto da Eduardo e Giuseppe Angeloni per An.tra.cine., in associazione con Ferone Pietro & C., con il supporto della Regione Campania e Film Commission Regione Campania, e distribuito da Nexo Digital.

La storia deriva dallo sviluppo-studio del cortometraggio “Lettere a mia figlia”, vincitore della menzione speciale ai Nastri d'Argento, primo premio al Giffoni Film Festival e di oltre 140 riconoscimenti in tutto il mondo.

La pellicola sarà presentata in anteprima venerdì 2 settembre a Venezia in occasione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica con conferenza stampa alle 13.30 nello spazio della Regione Veneto all'Hotel Excelsior e proiezione press e industry alla Sala Astra alle ore 21.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quel posto nel tempo: in anteprima a Venezia il film del napoletano Giuseppe Alessio Nuzzo

NapoliToday è in caricamento