rotate-mobile
social Boscotrecase

Corpus Domini: origini di una festa antica quasi 800 anni. Processione con l'arcivescovo metropolita a Boscotrecase

Celebrazione eucaristica presso la chiesa Ave Gratia Plena e poi il corteo

Il Corpus Domini - locuzione latina che in italiano si traduce con “Corpo del Signore” celebra il mistero dell'Eucaristia istituita da Cristo nell’ultima cena e chiude le celebrazioni della Pasqua.

Come nasce la festa

Si racconta che nel 1208 la beata Giuliana, priora nel monastero di Monte Cornelio, nei pressi di Liegi, ebbe una visione che venne interpretata come necessità di istituire una festa solenne in onore del SS. Sacramento. Con il parere favorevole di molti teologi, Giovanni di Lausanne, canonico di Liegi e direttore spirituale della beata Giuliana, presentò così una specifica richiesta al vescovo che la accolse per la diocesi di Liegi nel 1246: la data venne fissata nel giovedì successivo all'ottava della Trinità.

17 anni dopo, un prete boemo in pellegrinaggio verso Roma si fermò a dir messa a Bolsena. Al momento dell'Eucarestia, dubitò che l'ostia consacrata contenesse veramente il Corpo di Cristo: la spezzò e ne uscirono alcune gocce di sangue che macchiarono il corporale bianco di lino - custodito nel Duomo di Orvieto - e alcune pietre dell'altare conservate nella basilica di Santa Cristina.

Venuto a conoscenza dell'episodio, papa Urbano IV, ovvero l'ex arcidiacono di Liegi e confidente della beata Giuliana Giacomo Pantaleone, con la Bolla "Transiturus" estese la festa a tutta la cristianità fissandola a 60 giorni dopo Pasqua. Una processione con il corporale di lino macchiato del sangue uscito dall'ostia, cui partecipò lo stesso Papa Urbano IV, inaugurò una tradizione la cui popolarità crebbe fino a diventare tradizione in tutta Italia. La processione manifesta la fede nel Sacramento.

Quando si celebra il Corpus Domini

Il Corpus Domini si celebra il giovedì dopo la festa della Santissima Trinità ma in Italia il giorno festivo di precetto è traslato alla seconda domenica dopo Pentecoste, in conformità con le norme generali per l'ordinamento dell'anno liturgico e del calendario. Cade dunque domani, 11 giugno.

Per l'occasione l'arcivescovo metropolita don Mimmo Battaglia sarà a Boscotrecase. Qui presiederà la messa delle 19.00 nella chiesa parrocchiale Ave Gratia Plena. Seguirà la processione fino alla parrocchia della SS. Addolorata dove avverrà l'adorazione del Sacramento e la benedizione dei fedeli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corpus Domini: origini di una festa antica quasi 800 anni. Processione con l'arcivescovo metropolita a Boscotrecase

NapoliToday è in caricamento