social

Polacca: ecco la versione aperitif-friendly

Da un'idea del Pasticciere Biagio Martinelli, arriva la "polacca rustica", perfetta per accompagnare drink o vino, ovviamente del territorio

Disponibile su prenotazione anche a Napoli, dal giovane e talentuoso pasticciere Biagio Martinelli, aversano doc, erede di una tradizione familiare di oltre 30 anni nel campo, arriva la "polacca rustica": tipica del casertano e famosa fin oltreoceano, la sottile sfoglia di pasta brioche a lunga maturazione normalmente farcita con crema pasticciera e amarene, viene convertita al salato con un ripieno a base di crema sì, ma al parmigiano, Provolone del Monaco Dop e tocchetti di salame di suino nero del territorio. 

La polacca rustica si presenta decisamente come accompagnamento ideale per sostenere drink strutturati, alcolici e non, o accompagnare il vino, in particolare l'asprinio di Aversa (nel locale di Biagio proposto il 15 metri Terre del Volturno Igt della Masseria I Santi) in un reciproco esaltarsi dei sapori. L'equilibrio è perfetto tra il sapido del Provolone del Monaco, il gusto inconfondibile del salame di suino nero e, a legare il tutto, la sorprendente crema rustica al parmigiano, morbida, ma salda.   

Inventiva e capacità sono sicuramente nel dna di Biagio Martinelli, tra i primi a proporre la polacca all'annurca, una goduria di sapori e profumi raccolti nel saporoso scrigno briosciato. Tra le sue "creature" anche la polacca al cioccolato fondente al 70% con amarene e la polacca vegana in grado di conquistare i palati più diffidenti.

      

Allegati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polacca: ecco la versione aperitif-friendly

NapoliToday è in caricamento