rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
social

L’Antica Pizzeria Da Michele apre in Kosovo: “Ci aspettiamo un’accoglienza con il botto”

Il locale aprirà i battenti lunedì 23 gennaio a Prishtina

Lunedì 23 gennaio l’Antica Pizzeria Da Michele apre a Prishtina, in Kosovo, in Rruga Ali Pashë Tepelena (Ivy Residence). 

Il locale è vicinissimo alla piazza centrale della città, in un complesso residenziale di nuova costruzione. Il design interno è elegante, presenta un gioco di specchi e marmi scuri, con richiami all’arte italiana. Immancabili le fotografie della famiglia Condurro, che ripercorrono la storia della casa madre di Forcella, a Napoli.

"La pizzeria di Prishtina è la sede numero 36 della Michele in the world. Questa nuova apertura porta l’Antica Pizzeria Da Michele in una città giovane, dove l’età media è sotto i 30 anni, un target importante per il nostro brand che, partendo da una tradizione di famiglia, punta sempre di più al futuro", spiega Alessandro Condurro, AD della MITW.

"Sono proprio i giovani a voler più di tutti esplorare il mondo, la storia, l’arte, la musica e ovviamente anche il gusto - continua Francesco De Luca, AD della MITW - . Grandi amanti della pizza, in generale, puntiamo a far sì che si innamorino sempre più del nostro brand". 

"Ci aspettiamo un’accoglienza con il botto - aggiunge Adrian Andreja, partner del luogo - . Sia perché si tratta di un brand italiano, poi per la pizza, che piace a tutti, ancora di più se artigianale, e soprattutto per l’Antica Pizzeria Da Michele, conosciuta e molto apprezzata anche da noi in Kosovo". 

Il menù prevede antipasti tipici della tradizione, con fritti, formaggi e mozzarella provenienti dalla Campania, le pizze classiche della casa madre a Napoli, ovvero marinara e margherita, e alternative speciali con tartufo (Tartufina), prosciutto (Primavera) o pesto (Memmole). Ancora, primi della tradizione italiana, insalate e dolci, birre, vini, cocktail e amari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Antica Pizzeria Da Michele apre in Kosovo: “Ci aspettiamo un’accoglienza con il botto”

NapoliToday è in caricamento