Sabato, 23 Ottobre 2021
Petizioni

Ristorazione: ricorso al Tar contro l'ultimo Dpcm

Il settore, che in Italia conta oltre 20 mila piccole imprese, 150.000 dipendenti e un fatturato complessivo (per il 2019) di circa 35 miliardi di euro, dichiara battaglia contro il divieto di consumazione ai tavoli

Dopo il nuovo Dpcm, che almeno per ora  ha spazzato via la speranza di poter tornare a consumare cibi e bevande seduti nei locali, anche a Napoli è stata lanciata la campagna dell’Associazione Giustitalia, che punta ad impugnare il provvedimento davanti ai tribunali amministrativi regionali .

Almeno un terzo dei locali ha già chiuso

"I gestori sono consapevoli che questo momento storico è alquanto particolare, ma prima o poi la vita riprenderà - spiega un comunicato - E allora la gente si renderà conto che un terzo dei locali ha chiuso, forse per sempre, perché non ci sono aiuti dallo Stato: chi esercita professionalmente attività imprenditoriale di ristorazione sono mesi che non ha entrate, a parte la piccolissima parentesi estiva". Attraverso i ricorsi ai diversi Tar competenti per territorio si punta all’annullamento del Decreto nella parte in cui impone il divieto di consumazione ai tavoli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristorazione: ricorso al Tar contro l'ultimo Dpcm

NapoliToday è in caricamento