Pizzofalcone, perché la collina resa famosa da "I bastardi di..." si chiama così

A svelarlo è Carlo Celano, avvocato, letterato e religioso, vissuto alla fine del XVII secolo

La collina di Pizzofalcone è diventata famosa grazie allo scrittore Maurizio de Giovanni che l'ha scelta come location del suo fortunatissimo romanzo "I bastardi di Pizzofalcone" da cui l'omonima serie tv.

La collina di Pizzofalcone è particolarmente cara ai napoletani doc perché è qui che, nel 680 a.C., i Cumani avrebbero fondato la città di Partenope.  Il nome  viene generalmente collegato all'abitudine che avrebbero avuto gli Angioni di utilizzare quest'altura per la caccia con il falco.  E' però Carlo Celano,  storico della nostra città per antonomasia, a svelare che il colle in realtà "è detto così per l'altezza che ha, essendo che ogni cosa alta a Napoli dicevasi Falcone per l'alto volo che fa quest'uccello".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento