menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Circolo Posillipo una panchina rossa contro la violenza di genere

A dare l'ultima pennellata Luigi e Adriana Formicola, i genitori di Stefania uccisa dal marito nell'ottobre del 2016 a Sant'Antimo

Al Circolo Nautico Posillipo è stata installata oggi una panchina molto speciale: di colore rosso, è il simbolo e il ricordo del posto occupato da una donna che non c'è più, portata via dalla violenza.

All'evento erano presenti il direttore generale dell'Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva, il presidente del sodalizio Vincenzo Semeraro, l'assessore comunale ai Giovani Alessandra Clemente, l'assessore regionale alle Pari Opportunità Chiara Marciani, la segretaria dell'associazione Donne Medico Ludovica Genna, la primatista sportiva Maria Felicia Carraturo, l'attrice Benedetta Valanzano e i genitori di Stefania Formicola, vittima di femminicidio, che hanno dato una simbolica ultima pennellata alla panchina

Dare voce a chi non ne ha più, educare i giovanissimi al rispetto delle donne e dei più deboli, veicolare valori di vita attraverso lo sport, le istituzioni e l’arte, dire no alla violenza di genere, sono i messaggio che il Circolo Nautico ha voluto lanciare con l’iniziativa promossa dalle socie Teresa Postiglione, Valeria Bellocchio e Paola Cunti e dalla Consigliera alla Vela Silvana Postiglione.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento