rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024

"Uno scudetto del Napoli ne vale 10 di quelli del Milan": Palummella e la mitica Curva B dei tempi di Maradona in un docufilm

Straordinarie immagini d'epoca che mostrano la gioia di Napoli al primo scudetto, il racconto del ruolo della tifoseria e la passione. Gennaro Montuori: "eravamo un cuore solo"

"Eravamo un cuore solo", dice con gli occhi lucidi Gennaro Montuori, 65 anni portati con grande disinvoltura,  da sempre e per sempre Palummella, voce e anima della Curva B dello stadio di Fuorigrotta quando in campo scendeva Diego Armando Maradona e dimostrava che i sogni potevano, come possono, diventare realtà.

Al Museo Filangieri sono arrivati in tanti, fra cui gli ex azzurri Ciro Muro e Giuseppe Volpecina, per assistere alla presentazione organizzata da Naples 1906 con Asso.gio.ca del docu-film che racconta quel periodo magico attraverso i suoi occhi, gli occhi di Palummella,  con straordinarie immagini di quando la città vinse il suo primo scudetto "e uno scudetto del Napoli vale 10 di quelli del Milan", sottolinea Montuori. 

Per una singolare coincidenza nel 1987, quando il Napoli vinse il primo scudetto, usciva nelle sale "Quel ragazzo della Curva B" con Nino D'Angelo e Gennaro Montuori. Oggi, che siamo a un soffio dallo scudetto numero 3, arriva "Palummella, l'ultrà di Maradona". 

Il film, per rifarsi gli occhi, rispolverare ricordi e capire cosa furono in quegli anni le coreografie della tifoseria azzurra e la gioia dei napoletani sarà dal 4 aprile nell'Uci Cinema di Casoria e dal 10 maggio - data simbolo del primo scudetto dell11 azzurro - nelle sale Uci di Torino, Milano, Roma. Protagonisti con Montuori sono Diego Armando Maradona Jr, una delegazione del Napoli campione d'Italia, la piccola Costanza Montuori, Davide Marotta, Vincenzo Merolla, Riccardo Avitabile, Rosa Miranda, Angelo Pisani, Antonio Bostik, Antonio Faiello, Magda Mancuso, Angelo Pompameo, Angelo Iannelli. Le musiche sono di Nino D'Angelo, Aniello Misto e Gennaro Franco della Sud in Sound.

Palummella, l'ultrà di Maradona (Foto A. De Cristofaro - NT)

"Il tifo è l'anima nel calcio, la cosa più bella nella vita -  dice - anche se oggi è cambiato tutto ma non la passione, quella è uguale fra il primo scudetto e quello che sta per arrivare. Dirò sempre forza Napoli e forza Diego".

Video popolari

NapoliToday è in caricamento