Orgasm day: tutto quello che c'è da sapere

Record, dati e curiosità di quello che resta un mistero per il 51% delle donne e il 13% degli uomini

Lo scopo era quello di invitare le persone di tutto il mondo ad avere un orgasmo pensando alla pace, per sprigionare energia positiva: era il 2006 quando Donna Sheehan e Paul Reffel, due attivisti di San Francisco che volevano protestare contro la guerra in Iraq, ebbero l’idea di organizzare la prima giornata mondiale dell'orgasmo. Poi la cosa è piaciuta (!) e gli orgasm day sono diventati due: dal 21 al 22 dicembre, quando cioè si verifica il solstizio d’inverno, e il 31 luglio.

Orgasmo questo sconosciuto Per quanto strano possa sembrare, si sa e si parla ancora molto poco di orgasmo inteso come culmine del piacere sessuale. E spesso, almeno per le donne, resta una sensazione del tutto sconosciuta: studi e ricerche rivelano infatti che almeno una volta il 73 per cento delle donne ha finto e solo il 49% riesce a raggiungere l'orgasmo contro  l’87% degli uomini. NB: di quel 49 per cento di donne, meno del 20% raggiunge l’orgasmo durante il rapporto sessuale

Alla Norvegia il record degli orgasmi  secondo una ricerca il 35% dei norvegesi ha orgasmi ogni giorno contro il 12% circa degli inglesi. Gli italiani con cileni, spagnoli e tedeschi sono al 13% di orgasmi ogni giorno. Per ora, però, non è dato sapere quanto i napoletani contribuiscano a questa media.

La pratica consente di raggiungere la perfezione l'avvertimento è contenuto nella pagina ufficiale dell'Orgasm day. Sarà per questo che i migliori orgasmi non li hanno i ventenni ma chi di anni ne ha almeno il doppio. L'orgasmo, tra l'altro, migliora tantissimo l’efficienza sul luogo di lavoro. Le endorfine che il corpo rilascia con il raggiungimento del piacere sessuale aumentano la positività e anche l'impegno in ufficio.

Record: non  ci sono dati precisi sul numero di orgasmi raggiunti, ma la diva del porno Lisa Sparks durante il World Gangbang Championship ed Eroticon del 2004 ha fatto sesso con 919 uomini in 24 ore: una media di 94 secondi a partner 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Orgasmo e santità Che ci crediate o no, mentre alcune religioni proibiscono orgasmi con partner diversi dal coniuge ed altre l’autoerotismo, ce ne sono molte altre che insegnano la santità dell’orgasmo e in alcune forme di meditazione l’orgasmo è considerato una finestra sulla verità: nel momento di raggiungimento del culmine del piacere, infatti, il pensiero inteso in senso tradizionale evapora  ed è proprio quello il momento in cui si raggiunge la beatitudine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento