rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024

100 editori, 150 eventi e tante sorprese: torna NapoliCittàLibro

L'edizione 2023 del Salone del libro si terrà dal 13 al 16 aprile al Centro Congressi della Stazione Marittima di Napoli

Parte da Gallerie d’Italia l'edizione 2023, la quarta, di NapoliCittàLibro – Salone del Libro e dell’Editoria, organizzata dall’associazione Liber@Arte,con il contributo del Cepell – Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, il sostegno di Intesa Sanpaolo, il patrocino di Rai Campania, Camera di Commercio di Napoli e Comune di Napoli e la mediapartnership di Rai. All’incontro gli editori Alessandro Polidoro e Rosario Bianco, rispettivamente presidente e vicepresidente associazione Liber@Arte; Luigi Carbone, presidente Commissione Cultura del Comune di Napoli; Giulia Del Prete, direttore commerciale exclusive Campania Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo.

Un’edizione importante quella 2023, dal momento che supera i confini europei: con spazi dedicati a Piero Angela in collaborazione con RAI Teche, l'edizione 2023 del Salone del libro vede infatti il patto di gemellaggio con la Feria Internacional del Libro de Calì in Colombia, finalizzato all'intensificazione delle relazioni culturali e sociali con riferimento costante all'azione comune per lo sviluppo della cultura, della pace, della solidarietà e incontro tra i popoli.

I numeri e i protagonisti di NapoliCittàLibro 2023

Dal 13 al 16 aprile, dalle 10.00 alle 20.00, NapoliCittàLibro – Salone del Libro e dell’Editoria, con il titolo “Tempeste”, porterà al Centro Congressi della Stazione Marittima di Napoli, 150 eventi, 100 editori, 30 laboratori ed eventi per ragazze e ragazzi (NapoliCittàLibro Educational).

Un programma molto vasto, elaborato dal Comitato scientifico composto da Vincenza Alfano, giornalista, scrittrice e docente di materie letterarie e latino; Ileana Bonadies, giornalista, critico teatrale e curatrice di eventi culturali; Beatrice Gigli, esperta di comunicazione e marketing che ha iniziato il suo lavoro anni fa ispirandosi al “Circolo delle Dame colte”, un salotto che promuoveva le relazioni pubbliche e le iniziative tra donne e uomini di cultura, nato a Napoli in epoca napoleonica; Guido Trombetti, Rettore Emerito Università degli Studi di Napoli Federico II.

La quattro giorni di eventi sarà raccontata dall’attrice Mirea Flavia Stellato, che il grande pubblico ha conosciuto per la sua presenza in teatro e al cinema accanto a Vincenzo Salemme, attraverso pillole video divulgate sui canali social ufficiali di NapoliCittàLibro.

Tanti gli autori più attesi, come Monica Acito con “Uvaspina” (Bompiani) o Miriam Candurro con “La settima stanza” (Sperling&Kupfer). Tra gli eventi da non perdere: “Linguaggi. Le tempeste in Rete: Nuove forme di lettura/scrittura” con Francesca Guercio e Angelo Piero Cappello (Direttore CEPELL)o l’incontro con attori di Un posto al Sole – giovedì 13 aprile alle 18.00, Sala Calipso. Con NapoliCittàLibro Educational e i suoi cinque laboratori esperenziali, un’intera sezione del Salone sarà dedicata ai ragazzi e alle ragazze.

Si parla di

Video popolari

100 editori, 150 eventi e tante sorprese: torna NapoliCittàLibro

NapoliToday è in caricamento