social

A un napoletano uno dei più importanti riconoscimenti scientifici internazionali

Si tratta dell'ERC Consolidator Grant - pannello ls4, del Consiglio europeo della Ricerca. Gli studi del Prof. Settembre potrebbero aprire nuove prospettive nella lotta alle malattie da invecchiamento

Con l'innovativo progetto Auto-select, il federiciano Carmine Settembre è il vincitore dell'ERC Consolidator Grant - pannello ls4, riconoscimento del Consiglio Europeo della Ricerca riservato ai ricercatori eccellenti.

Per comprendere l'importanza del premio è sufficiente considerare che negli ultimi 8 anni i Grant Consolidator vinti dall'Italia in questo pannello di ricerca sono stati solo 3 su 80 presentati.

Classe 1978, napoletano doc, Carmine Settembre è docente di Istologia presso il Dipartimento di Medicina clinica e Chirurgia e ricercatore dell'Istituto Telethon di Genetica e Medicina (Tigem) di Pozzuoli.

La sua ricerca ha l'obiettivo di comprendere i segnali che mediano la degradazione dei componenti cellulari osservata in seguito a digiuno forzato, esercizio fisico e somministrazione di alcuni farmaci come aspirina, metformina ed antiossidanti. L'efficiente smaltimento dei rifiuti cellulari ha un ruolo fondamentale nel mantenimento della funzionalità degli organi e ne previene l'invecchiamento. Inoltre, numerose patologie umane, soprattutto quelle associate ai processi di invecchiamento, sono caratterizzate dal progressivo accumulo di sostanze tossiche all'interno delle nostre cellule. Per tali motivi, la caratterizzazione dei meccanismi attraverso cui le cellule riescono ad identificare e selezionare i componenti da degradare, risparmiando quelli essenziali, è di fondamentale importanza per la salute umana.

Il suo studio ha la potenzialità di aprire future prospettive terapeutiche per combattere numerose patologie umane associate all'invecchiamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A un napoletano uno dei più importanti riconoscimenti scientifici internazionali
NapoliToday è in caricamento