Morte Daniele Cagnacci: "Il Covid assassino ti ha ucciso in sei giorni, adesso sei il medico degli angeli"

Il 64enne medico era molto apprezzato dai suoi pazienti per la grande disponibilità. Era anche padre di una neolaureata in medicina

"Un medico per vocazione prima ancora che per professione, sempre presente nella vita dei suoi pazienti, disponibile e gentile, nonostante i dolori che avevano accompagnato la sua vita": così i suoi assistiti e i tantissimi amici ricordano il dottor Daniele Cagnacci, ucciso dal Covid in poco meno di una settimana.

"Sono sconvolto, distrutto, non smetto di piangere, non voglio... Daniele, il mio amico, il mio dottore, il medico di famiglia da sempre non c’è più", si legge in uno dei tantissimi messaggi di cordoglio pubblicato su Facebook.

A Napoli il Covid aggiunge dunque un'altra vittima all'ormai lunghissima lista dei medici assassinati. Il dottor Cagnacci, classe 1956, orgoglioso papà di una neolaureata in medicina, era particolarmente amato per la sua disponibilità: rispondeva al telefono a qualsiasi ora, riceveva sempre chi gli chiedeva aiuto, nello studio del Corso Umberto come a casa, ogni volta che ce n'era bisogno, nei giorni di lavoro come nelle feste. Attento alla prevenzione e alle cure, infatti, "la sua non era solo una professione, era passione, amore verso il prossimo, disponibilità assoluta -  come si legge sempre su Facebook - una persona buona, gentile,di grande umanità".

"Ai tanti detrattori dei medici di base - scrive uno dei suoi pazienti - vorrei dire di smetterla e chiedere loro scusa ", e ancora: "non abbiamo perso solo il nostro dottore ma un fratello, ti vogliamo bene Daniele e grazie di tutto. Ora prenditi cura degli angeli in cielo, sei il dottore del Paradiso".

PETIZIONE

"Stamane il quartiere si sta mobilitando per una petizione per poter apporre una targa al grande dottore, chiaramente andrà portata comune e alla circoscrizione per poter ottemperare a tutti passaggi formali affinché  il suo nome non vada dimenticato", spiega a NapoliToday Vincenzo Tammaro, paziente del compianto medico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire velocemente: la dieta Kempner per perdere fino a 20 chili in un mese

  • Il rider rapinato è ancora senza lavoro: rifiutate due offerte

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento