Beata la Monaca Santa originaria di Soccavo. La storia di Maria Velotti

Il 3 settembre è il giorno che le è stato dedicato: chi è Maria Luigia Velotti e perché è stata proclamata "beata"

Dopo un lungo cammino, finalmente, la Monaca Santa nata a Soccavo, è stata proclamata "beata" con una commovente cerimonia al Duomo di Napoli, officiata dal Cardinale Crescenzio Sepe.

Chi è la Monaca Santa

Maria Velotti visse la spiritualità secondo l'insegnamento di San Francesco, coniugando la preghiera con la dedizione al prossimo, e mostrò fin da giovanissima singolari doni mistici: non aveva ancora 30 anni che già si parlava di lei come della "Monaca Santa", non solo per la sua spiritualità ma anche e soprattutto per la sua dedizione al prossimo. In particolare a lei si deve la creazione della famiglia religiosa delle Suore Francescane Adoratrici della Santa Croce per l'educazione delle bambine e la tutela della dignità della donna. Maria Velotti lavorò sempre nelle periferie, e in particolare a Casoria dove è particolarmente venerata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Monaca Santa, al secolo Maria Velotti, nasce a Soccavo il 16 novembre 1826. Rimasta presto orfana di entrambi i genitori, Francesco Velotti e Teresa Napoletano, venne separata dal fratello e affidata alle cure di una zia che decisamente non ebbe per lei amore di madre. A povertà e amarezze si unirono presto atroci dolori fisici, che accompagnarono Maria Velotti per tutta la vita.

Morì, tra sofferenze atroci, che non aveva ancora 60 anni alle 9 del mattino del 3 settembre 1886 a Casoria. Diversi i miracoli che le sono attribuiti, tra i quali la guarigione nel 1926 di un uomo agonizzante per una malattia ai polmoni all'epoca incurabile, dopo che la moglie aveva pregato per un'intera notte sulla sua tomba.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla cerimonia di beatificazione anche gli ultimi discendenti della sua famiglia e autorità dei Comuni in cui Maria Velotti portò la sua opera.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento