rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
social

Ecco la cravatta che piace ai manager: la ricerca

Oltre alla stoffa pregiata e alla lavorazione artigianale, i top manager di tutto il mondo prestano la massima attenzione a disegno e colori del capo-simbolo dell'uomo di classe

Ulturale, l'azienda nata a Napoli nel 1985 e divenuta negli anni ambasciatore del made in Italy e sinonimo di eleganza in tutto il mondo, ha condotto una specifica ricerca tra i suoi clienti - top manager, professionisti di alto livello e rappresentanti delle più alte cariche istituzionali - per capire come si sta orientando il gusto in fatto di cravatte, capo simbolo dell'uomo di classe.

Come deve essere la cravatta per i top manager

Per i top manager in particolare, la cravatta non deve solo essere di stoffa pregiata e realizzata sartorialmente, ma avere quale ulteriore requisito pattern briosi e fantasie più accese, finanche sgargianti.

Da questa esigenza nasce la nuova "capsule" ovvero la mini-collezione natalizia ideata da Martina Ulturale, project manager del cravattificio e figlia di Vincenzo, sarto e fondatore del brand. “Il clima delle feste mette sempre tutti di buon umore. Noi produciamo accessori eleganti e per certi versi molto aderenti alla tradizione sartoriale italiana. In questa nuova collezione il prodotto, pur rimanendo un accessorio di lusso, regala una nota di leggerezza a chi decide di indossarlo”, dice infatti Marina Ulturale.

Così nella boutique di Napoli, come in quelle di Milano e Roma, fanno bella mostra quattro diversi modelli, disponibili ciascuno in due varianti, di cravatte decisamente in tema con la Stagione degli Auguri : fiocchi di neve bianchi, panciuti Babbo Natale, alberi addobbati e vischio verde per i pattern, ricamati o stampati su una tre pieghe classic in seta, nei colori verde, blu e rosso. I

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la cravatta che piace ai manager: la ricerca

NapoliToday è in caricamento