rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
social

Riesi, La Federazione Cooking Show premia il pizzaiolo Oreste Bonaiuto (Napoletano doc).

Nonostante le restrizioni anti-Covid non si ferma il giro della Federazione Cooking Show alla ricerca dei migliori locali

Oreste Bonaiuto porta a casa in terra siciliana un riconoscimento, il premio nazionale al merito professionale della Federazione Cooking Show.
Il giovane campano conquista la terra siciliana Riesi in provincia di Caltanissetta dove il primo cittadino Salvatore Chiantia e tutta l'amministrazione comunale danno il benvenuto presso la pizzeria Cal pizza del padron di casa Giuseppe Calascibetta.
La Federazione Cooking Show premia il maestro Oreste Bonaiuto per il lavoro che svolge quotidianamente e per la qualità degli ingredienti che sceglie per i suoi impasti unici utilizzando le materie prime portando in alto la bandiera della sua terra con prodotti campani doc.
A premiarlo questa volta uno dei più noti critici gastronomici italiani, il cavaliere degli ordini cavallereschi italiani Michele Cutro che è venuto di persona con il primo cittadino Salvatore Chiantia a consegnare il prestigioso riconoscimento ad Oreste.
A convincere il critico Cutro è stata la qualità che mette Oreste nel suo lavoro in pizzeria.
Premiata quindi la ricerca e l'impegno quotidiano lo studio approfondito dei lieviti e delle farine e degli impasti unici nel lori genere.
Così Oreste il maestro pizzaiolo commenta questa sua premiazione :"Sono molto emozionato per questa magnifica premiazione che nasce dai tanti sacrifici e da tanto studio.

Una passione la mia che deriva da una tradizione napoletana nonché familiare e che porto avanti cercando di migliorare sempre giorno dopo giorno".
E non poteva essere diversamente visto il percorso professionale di Oreste Bonaiuto che fa onore non solo a lui e alla sua famiglia ma a tutta la città di Napoli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riesi, La Federazione Cooking Show premia il pizzaiolo Oreste Bonaiuto (Napoletano doc).

NapoliToday è in caricamento