rotate-mobile
social

Sartoria Italiana, stop agli abiti: realizzerà mascherine per i comuni dell'hinterland

Saranno consegnate ai comuni di Afragola, Casoria, Cardito e Villaricca

In uno dei momenti più bui della nostra storia, c'è chi - giustamente - si interroga sul futuro, ma anche chi non si fa domande e cerca invece di dare risposte concrete all'emergenza facendo la propria parte. A Napoli sono tanti quelli che in questi giorni stanno dando meravigliose prove di solidarietà, ingegno, coraggio e capacità organizzativa. Tra loro sicuramente Massimiliano Sorvino, fondatore del marchio Sartoria Italiana, che ha immediatamente sospeso la produzione di abiti  per produrre mascherine.

Mascherine in dono da Sartoria Italiana

"Produrremo mascherine in TNT - (tessuto non tessuto in materiale idrorepellente) - spiega Sorvino - in un momento come questo ognuno di noi deve dare il suo contributo. Ho parlato con i sindaci di Afragola, Casoria, Cardito e Villaricca e cercheremo di realizzare nel minor tempo possibile un numero tale di mascherine da poter affrontare almeno questa imminente emergenza, ovviamente - conclude l'imprenditore - le mascherine le doneremo".

Una grande iniziativa insomma, che mostra innanzitutto il grande cuore delle persone e lo spirito di collaborazione in un momento molto critico per l'Italia. Le prime mascherine saranno consegnate martedì prossimo ai quattro comuni partenopei.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sartoria Italiana, stop agli abiti: realizzerà mascherine per i comuni dell'hinterland

NapoliToday è in caricamento