menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Napoli: via alla lotteria degli scontrini

Dopo rinvii e dubbi, finalmente parte la riffa di stato

E' definitivo: parte lunedì 1 febbraio la riffa di Stato o Lotteria degli scontrini, che nelle intenzioni del Governo dovrà incentivare i mezzi di pagamento elettronici per contrastare l'evasione fiscale.

Le regole della Riffa degli scontrini

Le regole della Lotteria sono state definite da un provvedimento congiunto firmato da Agenzia delle Dogane e Agenzia delle Entrate.

La prima estrazione mensile è stata fissata  in calendario per giovedì 11 marzo: in palio 10 premi da 100 mila euro ciascuno per i consumatori e 10 da 20 mila euro per i negozianti che hanno emesso gli scontrini vincenti.

Le estrazioni settimanali partiranno invece a giugno: in palio ogni volta 15 premi da 25 mila euro per gli acquirenti e altrettanti da 5000 euro ciascuno per gli esercenti.

L'estrazione annuale inizierà soltanto nel 2022: 5 milioni di euro il premio per un solo fortunato consumatore e 1 milione per il negoziante che ha emesso lo scontrino.

Come si partecipa alla lotteria

Per poter partecipare alla riffa è necessaria la registrazione sull'apposita piattaforma web, che genererà un codice univoco, associato ad un codice a barre, da esibire all'atto del pagamento.

1 euro per 1 biglietto

Il regolamento consente di ottenere un biglietto per ogni importo minimo speso di 1 euro, fino ad un massimo di 1000 euro (1000 biglietti).

In caso di vincita, nell'area riservata della piattaforma dove si trovano registrati tutti i biglietti ottenuti, sarà visibile un avviso. Sarà inoltre inviata una Pec all'indirizzo fornito dal consumatore e/o recapitata una raccomandata a/r.

Le estrazioni

Le estrazioni avranno cadenza settimanale a partire dal prossimo giugno, mensile a partire dal 1 febbraio e annuale da gennaio 2022.

Le estrazioni mensili avverranno sempre il secondo giovedì del mese.

Quali acquisti NON consentono di partecipare

Anche se effettuati con moneta digitale, ci sono acquisti espressamente esclusi dalla riffa:

  • - acquisti inferiori a un euro;
  • - acquisti effettuati online;
  • acquisti "destinati all’esercizio di attività di impresa, arte o professione" documentati mediante fatture elettroniche;
  • acquisti in generale che danno diritto a detrazioni o deduzioni fiscali (farmacie, ottici, etc);
  • acquisti effettuati in parte in contanti e in parte con moneta elettronica;
  • acquisti a mezzo ticket restaurant.

Il premio ai vincitori sarà versato solo mediante bonifico bancario o postale.

Se il consumatore non si presenta all'incasso, trascorsi 90 giorni dalla notifica della vincita sulla piattaforma,l'ammontare torna all'Erario.

Pec: tutte le informazioni su come ottenerla e quanto costa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento