rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
social Piscinola / Via Giovanni Antonio Campano

Degrado, incuria e niente raccolta differenziata: l'allarme del Comitato civico di Piscinola-Marinella

L'area circostante all'isola ecologica è diventata luogo di sversamento di rifiuti di ogni genere.

Abbandono, sudiciume e immondizia di ogni genere accatastata all'esterno dell'isola ecologica e annesso Centro di Educazione Ambientale dedicato all'ambientalista Antonio D'Acunto in via Giovanni Antonio Campano, angolo via Mugnano, a Marianella.

La denuncia viene dal Comitato Civico per la tutela del territorio di Piscinola-Marianella.

Marianella

"Purtroppo sono tanti gli impegni e le promesse ancora non mantenuti", spiega Salvatore Spavone, anima del Comitato civico evidenziando, in particolare, che avrebbe dovuto partire la raccolta differenziata proprio da via Mugnano-Marianella, immediatamente dopo l'inaugurazione dell'isola ecologica avvenuta a novembre 2017, alla presenza del sindaco Luigi de Magistris e dell'allora vicesindaco Raffaele Del Giudice .

"Dopo 40 mesi, la differenziata resta ancora una chimera - dice Spavone - ma la cosa che più inorridisce, è lo stato di abbandono dell'area perimetrale, all'ingresso dell'isola ecologica. Eppure, la struttura è dotata di telecamera di sorveglianza: non si capisce quindi perché i responsabili di tanta inciviltà non vengano individuati e perseguiti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado, incuria e niente raccolta differenziata: l'allarme del Comitato civico di Piscinola-Marinella

NapoliToday è in caricamento