menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caffé napoletano: come farlo perfetto con le cialde

Gli errori da non commettere e i segreti per ottenere un ottimo caffè "come solo a Napoli lo sanno fare" con capsule e cialde

Preparare il miglior caffè napoletano di sempre senza moka è possibile. Questo non significa che la cara vecchia macchinetta del caffè è destinata a diventare rapidamente un oggetto d'antiquariato. Nelle case di Napoli, infatti, il caffè è assieme rito, tradizione e cultura che si concentra in cucina e trova nel borbottio della macchinetta una delle sue massime espressioni. Se però si è in ufficio, si è a letto e non ci si vuole alzare per preparare la macchinetta, si è da soli o molto più semplicemente perché è comodo, pratico, facile e gustoso, il caffè in capsule o cialde rappresenta un'alternativa buonissima: ovviamente se si sa come fare.

I 5 segreti per un ottimo caffè napoletano con le cialde o capsule

1) La miscela

Con la moka o senza, il primo segreto per avere un ottimo caffè come piace ai napoletani è indiscutibilmente la miscela. In cucina, infatti, è sempre la qualità dei prodotti a fare la differenza.

Cialde e capsule oggi offrono l'eccellenza delle miscele e assecondano qualsiasi gusto:

  • forte e deciso per i cultori di un caffè "macho",
  • aromatica e morbida per chi beve il caffè baciando alla francese la tazzina.

2) L'acqua

Mai lasciare l'acqua a sedimentare nel serbatoio dell'apparecchio. Per avere un ottimo caffé, l'acqua deve essere fresca, "viva", appena uscita dal rubinetto e non "appantanata".

Se volete usare l'acqua minerale, non deve mai quella gassata o effervescente, ma naturale, appena mineralizzata per dare consistenza alla miscela senza alterarla

3) La temperatura dell'acqua

Mai provare a fare il caffè con acqua tiepida. La temperatura dell'acqua, infatti, è fondamentale per disciogliere e diffondere aromi, odori e sapori della miscela. Fortunatamente gli apparecchi, anche i modelli più semplici, oggi sono dotati di segnalatori o termostati che segnalano quando l'acqua è alla giusta temperatura 

4) La tazzina

Di ceramica o porcellana, innanzitutto la tazzina deve essere pulita e asciutta ma, soprattutto, non deve mai, assolutamente, essere fredda.

Il freddo, infatti, bloccherebbe il pieno rilascio degli aromi impedendo di gustare a pieno la miscela. Del resto a Napoli il caffè vene servito sempre e solo con la "tripla C".

5) Un caffé di livello

Il caffè napoletano è denso, corposo, consistente, saporoso. Non scivola precipitoso verso la gola, ma impregna le papille gustative pervadendo tutta la bocca.  Significa che la miscela deve essere disciolta ma non diluita o, peggio, dispersa in un quantitativo eccessivo di acqua.

Per u caffé di livello apoletano, l'erogatore deve prontamente essere arrestato prima che il caffè rischi di superare i 2/3 della tazzina.

I migliori caffè napoletani in cialde o capsule e le offerte on line (con sconti fino ad oltre il 40%)

Aloia: capsule caffè compatibili Nespresso 

Aloia: capsule caffè compatibili Lavazza, a modo mio

Aloia: capsule caffè compatibili Dolce gusto Nescafè

Aloia: cialde ESE 44 mm a prezzo scontato

Caffè Kamo: box 50 cialde, prezzo scontato
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento