A chi appartiene la Guglia dell'Immacolata di Piazza del Gesù

La storia del monumento simbolo del Centro Storico inizia nel 1.747

Guglia è una parola di origine latina: deriva infatti dal latino volgare acuculam, a sua volta derivato dal latino classico acus = ago. E' un elemento architettonico decorativo, sottile e slanciato verso l'alto, generalmente posto in prossimità di chiese e torri. A Napoli è celeberrima quella dell'Immacolata, a Piazza del Gesù.

La storia della Guglia dell'Immacolata

A volere la costruzione della Guglia di Piazza del Gesù fu un gesuita, Francesco Pepe.

I lavori iniziarono nel 1747 grazie alle elemosine dei fedeli. Di chiaro stile barocco, imponente e suggestivo, il monumento apparteneva, dunque, di diritto, ai Gesuiti. Fu il Concordato siglato nel 1818 tra re Ferdinando I di Borbone-Due Sicilie e papa Pio VII a determinare il passaggio della Guglia dell'Immacolata alla città di Napoli. La cosa avvenne senza particolari clamori tanto che, qualche anno dopo, nel 1831, quando la guglia mostrò segni di cedimento e fu chiaro che bisognava realizzare imponenti e costosi lavori di restauro, l'amministrazione cittadina sostenne che la proprietà del monumento era della chiesa, e in particolare dei gesuiti.

Il litigio andà avanti per un bel po', finché non intervenne il re in persona che ricordò i termini del Concordato e impose all'amministrazione della città di pagare i lavori di restauro e messa in sicurezza

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scalata e i fiori

Secondo un rito centenario, ogni anno, l'8 dicembre - festa dell'Immacolata - i Vigili del Fuoco compiono una scalata di oltre 40 metri per deporre tra le braccia della statua della Madonna, in segno di devozione, un fascio di fiori offerto dalla città e benedetto dall'arcivescovo, .    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, divieti e limitazioni per feste e cerimonie: tutte le decisioni di De Luca

  • Boom di contagi in Campania, nuova ordinanza di De Luca: scuole chiuse e restrizioni sociali

  • Orrore in ospedale, per una sigaretta aggredisce un uomo e gli cava gli occhi

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy: ecco dove acquistarle scontate

  • Dieta alcalina: come perdere peso e migliorare la salute in 7 giorni

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento