social

I gioielli di Cleto Munari al Mann

Oro 18k, diamanti, corallo, onice, agata, lapislazzuli, cristallo di rocca, ebano, sono soltanto alcuni dei materiali con cui Munari “gioca” per definire un design senza tempo

E' un legame "prezioso" nel senso più vero della parola quello che unisce la mostra “Cleto Munari. Jewelry Design” ed il Museo Archeologico Nazionale di Napoli: da mercoledì prossimo, 22 settembre, fino al 9 gennaio 2022, nella Sala del Plastico di Pompei, saranno esposti 140 gioielli ed orologi per raccontare l'estro di un Maestro italiano dell'arte dell'oreficeria.

Cleto Munari

Imprenditore creativo, inventore, designer, Mecenate, Cleto Munari nasce a Gorizia nel 1930 e fa di Vicenza, la città di Palladio, il centro del proprio viaggio professionale come “Golden Boy” del Made in Italy: un percorso fatto di incontri unici, tra cui spicca l'imprimatur dato dall'architetto Carlo Scarpa, contribuisce a definire uno stile che resterà inconfondibile dalla metà degli anni Settanta sino ad oggi.

anello su atene. cariatidi.-min-2

La mostra al Mann

Al Mann, nell'allestimento curato da Alba Cappellieri, saranno presentati, in un itinerario diacronico, gioielli che costituiscono pezzi unici, realizzati in massimo nove esemplari per monile, con un focus dedicato all'arte di ogni epoca. Oro 18k, diamanti, corallo, onice, agata, lapislazzuli, cristallo di rocca, ebano, sono soltanto alcuni dei materiali con cui Munari “gioca” per definire un design senza tempo: nella Sala del Plastico, ecco 110 oggetti disegnati e prodotti da Cleto, 30 monili firmati da artisti internazionali (Ettore Sottsass, Alessandro Mendini, Marcello Jori, Sandro Chia, Mimmo Paladino, Riccardo Dalisi, Michele De Lucchi) e prodotti dallo stesso Munari, con un'anteprima mondiale della collezione di undici gioielli realizzati da Marcello Jori per il brand vicentino.

L'inaugurazione mercoledì

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I gioielli di Cleto Munari al Mann

NapoliToday è in caricamento