rotate-mobile
social Portici / Via Pietrarsa

A Pietrarsa lo start della festa per i 10 anni della Fondazione FS. Da Mara Venier a Daniela Santanché, chi c'era

Evento esclusivo per l'avvio dei festeggiamenti del decennale della Fondazione Ferrovie dello Stato

Nata il 6 marzo 2013 per valorizzare il patrimonio storico delle Ferrovie italiane, la Fondazione ha scelto l'8 maggio e il sito di Pietrarsa per festeggiare il decennale. La giornata di celebrazioni ha preso il via su due treni storici, partiti dal Binario 1 della Stazione di Roma Ostiense: un elettrotreno Arlecchino inaugurato il 23 luglio 1960 per le Olimpiadi di Roma, simbolo dell’Italia del boom economico, recuperato dalla Fondazione e un convoglio con le storiche carrozze GranComfort degli anni ’70. A bordo esponenti del Governo e la rappresentanza del Gruppo e della Fondazione FS, diretti al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, allestito nei locali delle ex Officine di Pietrarsa, davanti alla Stazione Pietrarsa/San Giorgio a Cremano, decisamente un luogo iconico. Fu a Pietrarsa, infatti, che il 3 ottobre 1839 il Regno delle Due Sicilie inaugurò la prima strada ferrata d’Italia, la leggendaria Napoli-Portici. Presenti alle celebrazioni Luca Torchia, chief communication officer del Gruppo Ferrovie dello Stato, il ministro del Turismo Daniela Santanchè, i sottosegretari alle Infrastrutture e Trasporti Tullio Ferrante e alla Cultura Vittorio Sgarbi, il Prof. Andreatta, Mons. Liberio, Mara Venier che ha intervistato il direttore della Fondazione FS Luigi Cantamessa.

Storia in viaggio 

Ricca, complessa, intensa la storia della Fondazione. Di seguito un brevissimo elenco di alcune delle tappe principali, in cui è spesso protagonista Napoli/Pietrarsa

  • 1) La Fondazione FS Italiane diventa ufficialmente operativa il 2 luglio 2013. A maggio 2014 viene presentato “Binari senza tempo”, spettacolare progetto di riapertura delle linee sospese per far diventare tratte e binari non più utilizzati vere e proprie ferroviarie turistiche in grado di portare i viaggiatori alla scoperta di paesaggi insoliti e borghi ricchi di arte e storia. Le prime a essere inaugurate la Ferrovia dei Templi (Agrigento – Porto Empedocle) e la Transiberiana d’Italia (Sulmona– Carpinone).
  • 2) Il restauro del Museo Ferroviario di Pietrarsa, iniziato il 7 ottobre 1989. Oggi è uno dei musei ferroviari più importanti d’Europa, inaugurato ufficialmente il 31 marzo 2017, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, giunto da Napoli viaggiando sullo storico treno presidenziale di cui una carrozza è conservata proprio nel Museo.
  • 3) 22 ottobre 2018: parte l’Italia del Treno, docu-serie di cinque puntate nata dalla collaborazione di Fondazione FS Italiane e History. Un progetto che descrive il Belpaese come mai è stato presentato in televisione, raccontando come i ltreno abbia cambiato il nostro modo di vivere e di viaggiare.
  • 4) Celebrazioni per i 180 anni della linea Napoli Portici, prima infrastruttura ferroviaria italiana, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha percorso a bordo dello storico treno presidenziale la linea che il re Ferdinando II di Borbone inaugurò il 3 ottobre 1839 con il primo viaggio in treno della storia della Penisola.
  • 5) 2020: l’anno del treno turistico, ma anche del Covid, l’Italia si ferma e con lei anche le attività della Fondazione.
  • 6) Il 29 aprile 2021 riapre il Museo Ferroviario di Pietrarsa, a maggio l’annuncio: anche il turismo ferroviario a bordo dei treni storici può ripartire. Si inizia il 2 giugno, Festa della Repubblica e poi un fitto programma lungo lo Stivale: laghi della Lombardia, Valsesia,Val d’Orcia, Transiberiana d’Italia e per la prima volta il treno Mare-Montida Montesilvano a Roccaraso. Un modo per ripartire rilanciando il turismo estivo equello di prossimità; alla scoperta di luoghi nascosti o addirittura spariti.
  • 7) Il compleanno di Madonna a bordo di un treno storico : la cantante, che ha origini abruzzesi, chiede di fare una parte del suo viaggio in Italia a bordo di un treno storico. È il 17 agosto 2021: da Sulmona arriva a Fasano, dove si trova Madonna, un treno storico del 1928 con Carrozze Centoporte.
  • 8) Il viaggio del Milite Ignoto compie 100 anni: dal 2 novembre 1921 al 2 novembre 2021: sono trascorsi 100 anni dall’arrivo alla stazione Roma Termini del treno su cui era stata posta la salma del Milite Ignoto. Un viaggio che Fondazione FS Italiane fa rivivere grazie all’allestimento del Treno della Memoria,organizzato dal Ministero della Difesa in collaborazione con il Gruppo FS Italiane,ripercorrendo le principali tappe compiute dal convoglio di un secolo fa.  

Nell'ambito delle celebrazioni del decennale della Fondazione, è stata inaugurata la mostra fotografica dal titolo “La storia diventa futuro”, percorso espositivo in cinque sezioni: “L’importanza delle fonti e della memoria storica”, “Il turismo slow perriscoprire le bellezze del territorio”, “Alla scoperta del patrimonio archeologico industrialeferroviario”, “Antichi treni tornano a correre” e “Uno sguardo verso il futuro” .Duecento gli scatti originali scelti per testimoniare la missione storica e culturale della Fondazione FS.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Pietrarsa lo start della festa per i 10 anni della Fondazione FS. Da Mara Venier a Daniela Santanché, chi c'era

NapoliToday è in caricamento