rotate-mobile

Crudo Divino

A Bacoli un piccolo gioiello di accoglienza, dove sentirsi coccolati e mangiare pesce freschissimo con un più che eccellente rapporto qualità-prezzo

L' Antro Divino - atelier enogastronomico flegreo, si trova nei pressi del porto di Baia. Non è assolutamente uno dei tipici locali del litorale flegreo: nessuna terrazza o apertura sul mare, si presenta come un accogliente rifugio di piacevolissima semplicità, dove mangiare divinamente con un eccellente rapporto qualità-prezzo. Solo pesce freschissimo e genuini prodotti del territorio, preparati con estro e passione dallo chef Nicola Scotto Di Luzio e serviti con travolgente affabilità dai titolari Anna Di Meo e Paolo Brancaccio.

Antro Divino - foto Alessandra De Cristofaro - NapoliToday

Appena 20 coperti, ben distanziati a garanzia di comfort e privacy, il locale ha aperto i battenti nell'inverno del 2019 ed è riuscito a resistere ai colpi della pandemia per la determinazione dei titolari, uniti nel lavoro e nella vita e animati dalla stessa passione e coraggio, decisamente non comuni. Dalla primavera di quest'anno la cucina è stata quindi affidata allo chef Scotto Di Luzio, che ama i prodotti del nostro territorio e soprattutto il pesce che lavora con estro in abbinamenti inediti e intriganti che ne esaltano il sapore, e presenta come vera e propria opera d'arte.

Il menù

Il menù è fedele alla nostra cucina tradizionale, di mare innanzitutto, ma anche di terra, rigorosamente calibrato in base alla stagionalità. 

Tra i grandi piatti, decisamente imperdibile il “Crudo di scampo, gambero rosso, mazzancolle con brunoise di mela verde e pesca gialla su salsa di avocado e maionese ai frutti di bosco". Intrigante la "Tartare e sashimi di tonno rosso e ricciola" ma faranno innamorare anche i cultori più esigenti il "Baccalà in olio cottura su salsa fredda di pomodoro alla pizzaiola, panna al pomodoro, croccante di riso al pomodoro ed emulsione di baccalà" e le "Cozze fritte in tempura di riso con maionese al pepe e polpa di lime, spolverata di tre pepi (Cubebe, Sichuan e nero classico)". 

Nelle foto anche il "Sandwich di pesce sciabola farcito con gamberi e avvolto in sfoglie di melanzane arrostite su salsa “arrecanata” di aceto e origano" e i primi, che costituiscono un work in progress. Più che buona la selezione dei vini. Obbligatorio lasciare un po' di spazio per il dessert: difficile decidere tra le varie, succulente proposte che consigliamo di accompagnare con lo Cherry preparato da Anna secondo un'antica ricetta di famiglia. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

NapoliToday è in caricamento