Domenica, 14 Luglio 2024

In cucina il numero perfetto è tre, anzi Tribus

Deliziosi spazi esterni che rievocano atmosfere caraibiche, interno brioso con stile, piatti generosi e intriganti dove il pesce è sempre freschissimo e i dolci irresistibili: l'idea vincente di 3 chef

Simone, Vincenzo e Giuseppe si conoscono da ragazzini. Hanno frequentato la stessa scuola superiore, l'istituto alberghiero Rossini di Napoli. Finiti gli studi, intraprendono vie diverse, attraverso le cucine di ristoranti anche molto importanti e blasonati, in Italia e fuori, per poi ritrovarsi per uno scherzo del destino tutti e 3 assieme in un locale di San Martino, a Napoli. E' qui che cominciano a sognare un locale tutto loro, dove potersi esprimere senza limiti preparando piatti belli e buoni da servire in un ambiente elegantemente brioso. Nasce così Tribus, che in latino significa “genesi a tre”.

Cosa mangiare da Tribus

La proposta ha come punto fermo prodotti di stagione e pesce freschissimo, lungo il filo conduttore della tradizione, ma con risultati sorprendenti: è il caso dei Bottoni di pasta fresca con zuppa di scoglio, alchimia prodigiosa di sapori genuinamente semplici impossibile da riprodurre tra le mura domestiche; l’Antipasto di condivisione, ispirato ai pranzi della domenica a casa dei nonni che iniziavano con tante cose da assaggiare messe a centrotavola, con chicche da leccarsi le dita; la Millefoglie con crema gialla al limone e amarene, croccante come nessun'altra.

Da Tribus tutto è prodotto internamente dal pane, in diversi tipi, e grissini alla pasta fresca e, ovviamente, i dolci.

In cucina l'organizzazione è militaresca. "Stare a tavola deve essere un piacere e mai una tortura - spiegano all'unisono i 3 chef - il tempo tra un piatto e l'altro deve essere sempre misurato e controllato". Simone si dedica agli antipasti e ai secondi, Vincenzo ai primi e Giuseppe ai pani e ai dolci oltre a curare l’accoglienza in sala e ascoltarlo è un piacere, come sempre accade quando a parlare è qualcuno che unisce alla competenza l'amore sincero per quello che fa.

Tribus (foto A. De Cristofaro - NapoliToday)

60 i coperti. Ottimo il rapporto qualità prezzo (menù consultabile on line). La carta dei vini conta un centinaio di referenze, prevalentemente campane e italiane senza trascurare qualcosa del resto del mondo.

Video popolari

NapoliToday è in caricamento