rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024

Al Vomero tutti pazzi per l'aperi-pizza

L'idea del maestro Giuseppe Vesi: finger-pizza coi cocktail e per i più golosi la pizza-fritta da record, ben 60cm di lunghezza

Giuseppe Vesi, indiscusso maestro pizzaiolo, una passione irrefrenabile per le farine macinate a pietra, difficilissime da lavorare ma dai risultati sorprendenti per chi, come lui, sa domarle, decisamente ama le sfide. Così nel menù del suo locale di via Luca Giordano fanno il loro ingresso le finger-pizza: impasti a base di farine pregiate, insaporiti con aromi inediti (curcuma, semi di papavero e anche tarallo e pepe), doppia cottura per creare una base soffice, alveolata e profumata, e topping irresistibili: stracciata pugliese e alici del cantabrico; crema di formaggio e tarallo napoletano; ricotta e pistacchio; mozzarella e pomodoro secco. "E' l'accompagnamento che offriamo con i cocktail", spiega il maestro Vesi. L'angolo bar accanto ai drink più conosciuti, propone molte chicche per intenditori, iniziando dai gin di gran pregio.

La super pizza fritta

L'ultima grande attrazione del locale di Vesi, da leccarsi le dita, ha fatto da poco la sua comparsa, accanto alla frittura all'italiana: è la sua super pizza fritta. La lunghezza è da record, ben 60cm.

aperi-pizza e super-pizza da Vesi (Foto A. De Cristofaro - NT)

Un'impresa anche solo pensarla, perché per questa leccornia Vesi impiega le sue farine a macina e tira una sfoglia sottilissima, impiegando un solo panetto. Significa che la pizza che arriva a tavola non è solo grandissima ma anche leggerissima. In carta la classica cigoli e ricotta; una profumatissima mortadella e pistacchio; questa settimana anche la non convenzionale lasagna, con ragù e polpettine e l'ultimissima nata, la Nerano, con farcia di zucchine e spolverata di Provolone del Monaco.

Video popolari

Al Vomero tutti pazzi per l'aperi-pizza

NapoliToday è in caricamento