Castellammare di Stabia: da luglio il litorale potrebbe aprire ai bagnanti

Confortanti i dati dei rilievi. Ancora molto il lavoro da fare contro gli scarichi illegali

I dati emersi dagli ultimi tre rilievi dell'Arpac nel tratto di costa antistante la villa comunale di Castellammare di Stabia potrebbero portare l'amministrazione comunale a restituirla ai cittadini già da luglio, quindi entro pochi giorni. L'annuncio in un comunicato del delegato alla Buffer Zone del Grande Progetto Pompei Mario Casillo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ritrovata balneabilità della costa è stata resa possibile dall’eliminazione degli scarichi a mare provenienti dai Monti Lattari, quelli di via Privati e quelli di via Denza. Oggi nel Rivo Cannetiello arriva solo poca acqua, in parte proveniente dalle fontanine pubbliche presenti in villa Comunale, in parte da alcuni condomini che continuano a scaricare illegalmente: una criticità che dovrebbe però essere risolta rapidamente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

  • Igiene orale e difese immunitarie: qual è la connessione?

  • Casatiello napoletano: la ricetta di Enrico Porzio

  • Il lockdown di Valentina Nappi: "Senza mutande a casa col mio ragazzo e un pitone"

Torna su
NapoliToday è in caricamento