rotate-mobile
social

Tramonto, Wine & Kayak: per conoscere Napoli come non l'avete mai vista

Il programma di una startup formata da ragazzi under30 amanti del territorio e anche del buon vino e del cibo, con l'obiettivo di creare il primo network di micro-produttori locali, cantine ed esperti del settore

Si chiama “Wine&Kayak, degustazione al sunset” e si prefigge di raccontare la nostra città e in particolare la costa in maniera decisamente innovativa. A promuoverla “Terre d’Origine”, startUp formata da ragazzi under30 amanti del territorio ma anche del buon vino e del cibo, con l'obiettivo di creare il primo network di micro-produttori locali, cantine ed esperti del settore. Pierluigi Fusco, Fabrizio Valioni, Antonio Apuzzo sono gli ideatori del progetto. con loro in team Christian Esposito, Alessandra D’Amato, Alessandro Minervini, Alessandro Rivellini, Biagio Granata, Fabio Diana e Alessandro Erman.

Il programma prevede un'escursione marittima in kayak con partenza da Riva Fiorita (riferimento Giuseppone a mare - ore 17:30) e arrivo a Villa Lauro. Durante il tragitto i membri del team descriveranno storia, curiosità e segreti della costa posillipina e della sirena Partenope. Alle 18:30 degustazione dei vini di sei cantine campane, spiegati da esperti sommelier, con l'accompagnamento di prodotti tipici campani e musica d'atmosfera. Alle 20:15, con lo sfondo del tramonto più bello del mondo, tutti di nuovo a bordo dei kayak per il rientro (arrivo verso le 20:45).

Volendo, è possibile anticipare la partenza alle ore 16 per partecipare ad una missione green (non dimenticate i guanti e la buona volontà): collaborare alla riqualificazione della spiaggetta di Villa Lauro, in collaborazione con l’associazione Wau!.

““Wine&Kayak” è un’iniziativa di valorizzazione del patrimonio naturale partenopeo e di storytelling di realtà del territorio campano - spiega Pierluigi Fusco, fondatore dell’associazione Terre d’Origine - La conoscenza del proprio territorio è alla base di tutto, il nostro gruppo ne ha fatto un punto di forza, così come anche la sua valorizzazione. Siamo convinti anche che l’individualità, benché di successo, sia un freno per il futuro. La giusta chiave è “l’associazionismo” intesa come sana condivisione di progetti tra soggetti che mantengano la propria identità”.

Il primo appuntamento è per domenica prossima, 3 luglio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tramonto, Wine & Kayak: per conoscere Napoli come non l'avete mai vista

NapoliToday è in caricamento