Martedì, 15 Giugno 2021
social

Opere d'arte in vendita: la blasfemia!

Vendita di opere d'arte e crowdfunding per finanziare il Festival per la libertà d'espressione che si terrà al Pan di Napoli

"Nessuno poteva immaginare che fossero tanti gli artisti e gli attivisti desiderosi di sostenere Ceci n’est pas un blasphème" spiega il comunicato di presentazione del Festival per la libertà d’espressione che si svolgerà a Napoli dal 10 al 30 settembre di quest’anno nel bellissimo Palazzo delle Arti (PAN), concludendosi proprio nella giornata internazionale della blasfemia.

Mentre pervengono ogni giorno richieste di adesione e manifestazioni di interesse, gli artisti sostenitori della campagna Dioscotto, che promuove il Festival, hanno messo a disposizione opere appositamente realizzate da utilizzare per finanziare la manifestazione, in aggiunta al crowdfunding attivo sulla piattaforma GoFundme.

La vendita di beneficenza si tiene da oggi 5 maggio.

Le opere

Si tratta di esemplari unici o serie limitate, ma gli importi delle donazioni necessarie per ricevere le opere sono assolutamente accessibili: lo scopo è sostenere le spese e aggregare i simpatizzanti in modo concreto, consapevole e attivo intorno al progetto.

"La censura si contrasta non solo denunciando le situazioni in cui essa si verifica, ma soprattutto foraggiando la produzione di opere libere. Ceci n’est pas un blasphème difende la libertà d’espressione dagli attacchi fondati su motivi religiosi. Si prefigge di ricordare che la rappresentazione di una immagine è sempre raffigurazione, trasposizione simbolica e soggettiva, interpretazione", spiegano gli organizzatori

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opere d'arte in vendita: la blasfemia!

NapoliToday è in caricamento