social Corso Umberto I

Avete mai visto le finestre finte di Corso Umberto?

All'altezza del civico 272, guardando in alto, attraverso le finestre si scorge il cielo e non l'interno di case. Ecco perché

foto di Fernando Pisacane

Corso Umberto è una delle principali vie della città: molto frequentata, ma praticamente nessuno nota una singolarissima “curiosità urbana”. All’altezza del civico 272, infatti, basta guardare verso l’alto per imbattersi, non senza un certo stupore, in una particolarità: osservando attraverso alcune finestre del palazzo si scorge il cielo e non il soffitto di un appartamento. Come si trattasse di un “piano finto”.

Perché al Corso Umberto I ci sono finestre finte

La spiegazione è presto data: durante il periodo detto del “Risanamento” (quando nel 1884 parte del centro città fu sventrato per costruire nuovi edifici), per rispettare l’allineamento con i palazzi vicini, elemento architettonico a quell’epoca ritenuto prioritario, si aggiunse un “falso piano”. Dietro le finestre, infatti, c’è solo un muro non intonacato sorretto da contrafforti. E così, grazie ad una sorta di cornice esterna di un piano che non c’è, l’edificio è in linea con gli altri e non appare più basso.

(Dalla guida “Napoli insolita e segreta” di Valerio Ceva Grimaldi e Maria Franchini, edita da Jonglez (www.edizionijonglez.com), disponibile in tutte le librerie d’Italia e nei negozi online).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avete mai visto le finestre finte di Corso Umberto?

NapoliToday è in caricamento