rotate-mobile
social

25 appuntamenti con cibo, storia e folklore: nel Vesuviano torna "De Gustibus"

Fino al 29 dicembre nei luoghi più suggestivi di Boscotrecase, Sant’Antonio Abate, Sant’Anastasia, Torre del Greco e Trecase,

Oltre 25 appuntamenti, protagonisti del panorama culturale della nostra regione e la possibilità di scoprire luoghi suggestivi e affascinanti: tutto questo è “De Gustibus et Historia: itinerari eno-gastronomici tra storia, tradizioni e folklore”, che parte oggi, domenica 13 novembre, e va avanti fino a giovedì 29 dicembre, coinvolgendo i territori dei comuni di Boscotrecase, Sant’Antonio Abate, Sant’Anastasia, Torre del Greco e Trecase.

La kermesse, realizzata con il co-finanziamento del Poc Campania 2014-2020 come programma di percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico di portata nazionale ed internazionale, come spiegano i promotori, è “finalizzata alla promozione e alla valorizzazione del considerevole patrimonio storico, artistico e culturale delle città partecipanti e alla promozione turistica dei singoli territori”.

Al taglio del nastro ufficiale, nella sala consiliare del Comune di Torre del Greco, tra gli altri, i sindaci Giovanni Palomba (Torre del Greco), Carmine Esposito (Sant’Anastasia) e Raffaele De Luca (Trecase), gli assessori Enrico Pensati (Torre del Greco), Alba Russo (Boscotrecase), Saveria Giordano (Sant’Anastasia) e Luisanna Vanacore (Sant’Antonio Abate), la deputata Annarita Patriarca, il consigliere regionale Francesco Iovino, i consiglieri comunali di Torre del Greco Michele Langella e Lucia Vitiello. 

foto di gruppo De Gustibus

Per quanto riguarda le iniziative, oggi, domenica 13 novembre,  tre eventi a Sant’Antonio Abate, in piazza della Libertà, dove alle 18 si terrà “Verso la battaglia dei monti Lattari”, rievocazione storico-teatrale della battaglia finale tra l’armata ostrogota e le truppe bizantine. Qui è allestita la “Locanda dei guerrieri” con degustazioni enogastronomiche e si svolgerà “Sapori di… versi”, incontri con autori e valorizzazione dei prodotti locali.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 appuntamenti con cibo, storia e folklore: nel Vesuviano torna "De Gustibus"

NapoliToday è in caricamento