Sposi e testimoni colti in flagrante sul lungomare Caracciolo: tutti denunciati

Gli sposi non volevano rinunciare alle classiche foto ricordo nel "salotto buono" di Napoli.

Mentre Napoli e resto d'Italia sono in piena emergenza Coronavirus, durante il servizio di controllo del territorio finalizzato anche ad assicurare il rispetto delle disposizioni anti-contagio, questa mattina gli agenti del commissariato San Ferdinando sono stati allertati dalla centrale operativa che aveva ricevuto una segnalazione relativa alla celebrazione di un matrimonio in via Chiaia, come è noto vietata in questi giorni di allerta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giunti in via Partenope, all’angolo con piazza Vittoria, i poliziotti hanno trovato effettivamente una coppia di sposi, accompagnata da altre due persone. Nonostante le prescrizioni del Decreto Conte dello scorso 9 marzo, le ordinanze del Presidente della Regione Campania De Luca e gli innumerevoli allarmi per il diffondersi dell'epidemia da COVID-19, i 4 erano intenti a scattare foto ricordo: sono stati tutti denunciati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Coronavirus, il bollettino della Regione: 4 nuovi casi in Campania

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Litigio furibondo all'esterno di un bar, giovane presa a schiaffi dal fidanzato

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento