La cometa Neowise in transito anche su Napoli: sarà possibile rivederla fra oltre 6000 anni

Nella notte tra il 22 e il 23 luglio raggiungerà il punto più vicino alla Terra della sua corsa spaziale. Sarà visibile a occhio nudo, sotto la costellazione del Gran Carro

(Ansa)

Sono queste le ultime ore per ammirare la cometa Neowise, visibile nei cieli italici anche a occhio nudo e fotografabile anche senza telescopio. La cometa raggiungerà nella sera tra il 22 e il 23 luglio la distanza più corta dalla Terra della sua folle corsa. Arriverà a circa 100 milioni di chilometri dal nostro Pianeta, anche se la sua luminosità - spiega l'astrofisico Marchini a Repubblica - sta calando. 

La cometa va cercata sotto la costellazione del Grande Carro: "La sua luce sta sbiadendo, ma ha una coda estesissima", spiega Marchini, "che la rende facilmente individuabile. Tra una settimana, al massimo dieci giorni, non sarà più visibile a occhio nudo". Neowise può essere individuabile già dalle prime ore dopo il tramonte, a Nordovest. 

La cometa proviene da uno dei quartieri periferici del Sistema Solare, la nube di Oort. Dovrebbe trovare tra 6683 anni nelle vicinanze della Terra. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento