rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
social

Multe: cosa cambia a partire da oggi

Aumentano le sanzioni, compresa la decurtazione dei punti-patente

Sono entrate ufficialmente in vigore oggi, 10 novembre, le modifiche al Codice della strada introdotte dal decreto Infrastrutture e Trasporti che per gli automobilisti significano regole di comportamento più rigorose e, soprattutto, multe più salate nei casi di inosservanza. Ecco quali sono le novità più rilevanti:

Rifiuti

Multe raddoppiate per chi lascia rifiuti in strada da auto ferme o in movimento. Andranno infatti da un minimo di 216 a 866 mentre prima erano comprese tra 108 e 433 euro.

Se invece si gettano dal finestrino cartacce o mozziconi la multa andrà dai 56 ai 204 euro contro i precedenti 26-102 euro.

Strisce pedonali

Cambiano gli obblighi di precedenza. Gli automobilisti, infatti, devono fermarsi non solo quando il pedone ha già iniziato ad attraversare la strada ma anche se è "in procinto" di farlo.

Monopattini

Il limite di velocità è fissato a 20 Km/h che diventano 6 Km/h nelle aree pedonali. Divieto di parcheggio e circolazione (tranne quando condotti a mano) sui marciapiedi se non in aree specifiche, individuate dai Comuni. Sempre possibile la sosta negli stalli per biciclette e ciclomotori. Sarà a carico dei noleggiatori prevedere l'obbligo di acquisizione di foto al termine dell'utilizzo che provi la posizione del mezzo.

A partire da luglio 2022, poi, entrerà in vigore l'obbligo delle frecce e degli indicatori di freno su entrambe le ruote. Di notte saranno obbligatori luce di posizione e giubbetto catarifrangente. Confisca del mezzo per chi circola su monopattini "modificati".

Casco

E' stata introdotta la responsabilità del conducente per il mancato utilizzo del casco dal passeggero, indipendentemente dall'età.

Uso di devices

La multa prevista per l'utilizzo del telefonino mentre si guida è adesso estesa anche a pc, tablet e qualsiasi altro dispositivo che faccia togliere le mani dal volante.

Mototaxi

Da oggi è possibile effettuare servizio taxi anche con motocicli e velocipedi. Ai Comuni il compito di normare il servizio.

Parcheggi gratuiti e riservati

A partire dal prossimo anno, quando non c'è disponibilità nei posti riservati, le persone con disabilità potranno parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu. Per chi occupa le soste riservate senza averne diritto, multe da 168 a 672 euro contro i precedenti 87-344 euro.

Sono introdotti gli "stalli rosa" ovvero aree di sosta riservate a donne in gravidanza e genitori con bambini fino a due anni di età. Per chi occupa i posti riservati senza averne diritto, multa da 80 a 328 euro se con un veicolo a due ruote e da 165 ad euro 660 con qualsiasi altro vettore.

Divieto di parcheggio negli spazi riservati a sosta, fermata e ricarica dei veicoli elettrici.

Pubblicità

Su strade e veicoli stop a qualsiasi forma di pubblicità su strade e veicoli che contenga messaggi sessisti o violenti o lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell'appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all'orientamento sessuale, all'identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche. La violazione del divieto comporta la revoca dell'autorizzazione e l'immediata rimozione della pubblicità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe: cosa cambia a partire da oggi

NapoliToday è in caricamento