rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
social Arzano

Pizza Maretata e Caldo abBRAccio: le nuove creazioni del pizzachef Ciro Savarese

Il menù di Anema & Pizza di Arzano, locale cult per gli amanti della pizza d'autore, si arricchisce di nuove proposte frutto di un'elaborazione che parte dalla riscoperta dei sapori della grande tradizione partenopea

Ciro Savarese è tra gli indiscussi, grandi masterchef della pizza napoletana per l'impasto, realizzato con un blend di farine personalizzate, lunga maturazione e attenzione maniacale per la temperatura: sapore, fragranza, digeribilità e bellezza all'uscita dal forno a legna, lo rendono infatti unico e inimitabile. A fare di Savarese e del suo "Anema & Pizza", ad Arzano, un punto di riferimento per i cultori della pizza d'autore è però anche la ricerca continua di nuovi sapori e la selezione di materie prime d'eccellenza del nostro territorio, non senza una strizzatina d'occhio al buono che c'è nel resto d'Italia.

Discendente di una delle famiglie di pizzaioli più antiche di Napoli, gli Oliva, e nipote del fondatore (il nonno di cui porta il nome) di una delle più antiche pizzerie di Arzano, Ciro ha fatto della pizza una scelta culturale oltre che di vita: non solo si occupa personalmente di ogni fase della realizzazione, dalla selezione delle materie prime alla realizzazione dell'impasto, ma studia e ricerca continuamente prodotti e sapori.

Pizza Maretata & co

Dalla voglia di conoscere, apprendere e sperimentare di Savarese, nascono le nuovissime proposte per l'inverno 2021/22. Si tratta di veri e propri piatti, strutturati, capaci di travolgere o sconvolgere ma, in ogni caso, indimenticabili, a cominciare da una goduriosa e irresistibile Wurstel e patate che non ha davvero nulla in comune con le pizze proposte ad oggi con questo nome: il wurstel è servelade (carni fresche e pregiate macinate finissime e insaccate in calibro consistente) di marchigiana, le patate sono cotte nella cucina del locale, al forno, e aromatizzate al rosmarino. Completa il tutto olio e.v.o. 100% italiano e provola di Agerola. 

Le nuove pizze di Ciro Savarese (Foto A. De Cristofaro - NapoliToday)

 

I colori dell’orto stravolge la classica ortolana con fondoo coostituito da vellutata di patata viola e top con fior di latte, funghi pleurotus, polvere di cavolo nero, olio e.v.o. 100% italiano e per completare papaccella sottaceto di Brusciano, presidio Slow Food, che conferisce carattere al piatto.

Ispirata dal piatto napoletano tipico dell'inverno e, in particolare, del Natale, la Pizza Maretata si compone di torzella napoletana - presidio Slow Food - in doppia consistenza, mozzarella di bufala affumicata, vellutata di verza, salsiccia stagionata piccante di Castelpoto (presidio Slow Food), scaglie di parmigiano reggiano vacche rosse 24 mesi, olio al pepe nero.

In questi mesi, infine, non può certo mancare un "Caldo AbBRAccio", a maggior ragione se fatto con mozzarella di bufala affumicata, cavolo nero croccante, salsiccia di Bra (prodootto tradizionale della salumeria braidese, in provinciadi Cuneo, con carni magre di boovino e pancetta di suino) aggiunta all'uscita, cruda, perché è così che disvela in pieno il sapore, crema di pecorino toscano Dop e olio al tartufo.

La pastiera di mamma

La cucina, presente nel locale, consente la preparazione di dolci fatti in casa: qui regina incontrastata è la mamma di Ciro, che solo fino al 6 gennaio preparerà la sua pastiera: l'odore di pastafrolla fresca è inebriante, il sapore imporrà il bis anche a chi è più che satollo 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizza Maretata e Caldo abBRAccio: le nuove creazioni del pizzachef Ciro Savarese

NapoliToday è in caricamento