Gli animalisti: fare causa per danni al comune in caso di danni dai botti di fine anno

Partita la campagna 2020 degli animalisti

E' iniziata ufficialmente oggi, 14 dicembre 2020, la Campagna “Basta Botti” del Partito Animalista Italiano che ha tra i suoi partner anche l'associazione nazionale "Difesa consumatori e contribuenti".  "Proprio quest'anno - spiega il portavoce per la Campagna, l'avvocato Cristiano Ceriello - è ancora più forte l'esigenza di tutelare i più deboli".

Negli ultimi due anni sono molti i Comuni che hanno vietato i cosiddetti “botti di capodanno”. 

"I Comuni - spiega un comunicato del Partito Animalista - sono comunque da ritenersi responsabili in caso di danneggiamenti a cose, persone, animali o terzi, per danni provocati dai “botti” ed esplosioni da fuochi artificiali nel territorio di competenza". Per questo nell'ambito della campagna si sollecitano "anche i cittadini a successivi risarcimenti dei danni provocati appunto dai “botti di capodanno” e di cui si riterrà, pertanto, responsabile per “culpa in vigilando” il Comune".

I migliori regali di Natale per il 2020 a meno di 20 euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 gennaio (giorno per giorno)

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento