Da donna libera in Nigeria a schiava in Campania, la storia di Blessing

A Napoli per presentare il suo libro e richiamare l'attenzione sul dramma della tratta che in Italia riguarda circa 70mila donne

Blessing Okoedion è nigeriana. Originaria di Edo State, Blessing è morta in Italia e circa cinque anni fa rinata a Castelvolturno.

Blessing era partita dalla Nigeria con una laurea in tasca, tutti i documenti in regola e tanti sogni da realizzare. La donna che l'accompagnava e di cui si fidava, però, appena arrivate in Italia, le ha preso passaporto, laurea, soldi e l'ha precipitata nell'inferno della tratta: da donna libera a schiava, da laureata con un avvenire di successo a merce senza futuro. Ma Blessing ha detto no. Con coraggio, determinazione e una fede incrollabile, che non l'ha mai abbandonata, è riuscita a scappare e ha denunciato i suoi aguzzini. Accolta dalle suore orsoline a Casa Rut, a Castelvolturno, Blessing è nata per la seconda volta.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A casa Rut, infatti, Blessing è tornata a pensare al futuro, ha ritrovato fiducia negli altri, ha ripreso a studiare, ha trovato lavoro come mediatrice culturale e interprete. E ha scritto un libro: racconta la sua storia che è la storia di migliaia di ragazze - si stima che nel nostro Paese siano circa 70mila - ingannate, rapite e tenute in schiavitù: in Italia, a pochi passi dalla nostra casa, dai ristoranti, dai lidi o dai centri commerciali e, soprattutto, invita a non voltarsi dall'altra parte, a non ignorare un fenomeno che ha proporzioni drammatiche, a dare in qualsiasi modo un aiuto. E proprio con l'obiettivo di discutere le possibili strategie di intervento  contro la tratta, al Circolo Canottieri si è tenuta una serata speciale con Blessing, suor Rita Giaretta già responsabile di casa Rut, Livia Turco in splendida forma, Annamaria Carloni, Paolo Siani, Mario Morcone e tanti volti noti dell'impegno civile da Anna Ziccardi a Pina Amarelli, Mariolina Coppola, Giulia Parente, Argia Albanese, Elisabetta Gambardella, Antonio Bassolino, Laura Guerra, e tantissimi altri .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

Torna su
NapoliToday è in caricamento