Tutti i numeri del Black Friday in Campania: quanto spenderemo e cosa compreremo

In Campania spenderemo poco meno di 100 euro a testa. La tecnologia resta la voce di spesa preferita

Dopo le perplessità e le resistenze iniziali, ormai anche in Italia il “Black Friday” inizia ad essere una tradizione: le adesioni da parte degli esercenti, infatti, sono in pratica triplicate. Se in Italia, nel 2018, aveva aderito solo il 14% dei negozianti, quest'anno la percentuale è salita al 42%.

In Campania, secondo lo studio condotto da SWG per Confesercenti, ad aderire sarà all'incirca 1 impresa su 4, per un totale di oltre 130mila e saranno oltre 800mila i consumatori che approfitteranno delle offerte, con una spesa complessiva di circa 10milioni di euro.

La spesa media in Campania sarà compresa nella forbice tra 93 e 97 euro, un po' meno della media nazionale che ammonta a 107 euro a persona.

Per i prodotti, in Campania , come nel resto d'Italia, si punterà soprattutto alla tecnologia (circa il 48% della spesa), seguita da moda (32%, in rialzo rispetto al 29% del 2018), elettrodomestici (25% contro il 26% dello scorso anno), mobili e prodotti per la casa (in calo dal 18% al 15%) ed infine viaggi, in crescita (10% contro l’8% del 2018).

Il 50% dei consumatori però sceglierà il web per acquistare durante il black friday: solo una percentuale tra il 15 e il 20% dei consumatori, infatti, in Campania sceglierà il negozio sotto casa.

«Il Black Friday si è ormai consolidato anche nella nostra regione – commenta il presidente di Confesercenti Campania Vincenzo Schiavo - come opportunità importante anche per le imprese e non solo per i consumatori che, in periodi di perenne crisi, aspettano le promozioni per spendere. Tuttavia ad avvantaggiarsene è soprattutto l’e-commerce, visto che arriva ad uno sconto del 50%, laddove i nostri negozianti applicano una promozione del 30% o al massimo del 40%. Inoltre la vicinanza con le festività natalizie e soprattutto con i saldi di gennaio non aiuta: nel primo caso molti consumatori approfitteranno del Black Friday per comprare i regali di Natale e nel secondo caso attenderanno i saldi per spendere ancora, producendo una contrazione della spesa nel periodo di maggiore possibilità di indotto economico, ovvero le feste di Natale. Le promozioni – conclude Vincenzo Schiavo - andrebbero cadenzate e calendarizzate in modo più razionale per evitare di disincentivare i consumatori» .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

Torna su
NapoliToday è in caricamento