rotate-mobile
social San Lorenzo / Via Broggia, 7

"Lettera a mio padre": Barbara Balzerani a Napoli per presentare il suo ultimo libro

"un racconto che si snoda tra le trame delle relazioni interpersonali e familiari e le linee fragili e oblique di una psiche in perenne lotta con le sbarre, metaforiche e reali"

Venerdì 31 Marzo, con inizio alle ore 18:00, il Civico 7 Liberato, in Piazza Museo, sotto i portici della Galleria Principe di Napoli, ospita la presentazione di "Lettera a mio padre", ultimo libro di Barbara Balzerani. All'evento, introdotto dal giornalista e scrittore Vincenzo Morvillo e accompagnato da letture dell'artista Marcella Vitiello, interverrà l'autrice.

Uno sguardo lucido e impetoso sul presente

Del libro Morvillo dice  «Lettera a mio padre getta uno sguardo lucido e impietoso sul presente e sulle iniquità del sistema capitalistico. Con le sue leggi stritolanti, il suo Mercato e i suoi grafici, tra i cui algoritmi l’antico sapere artigiano dell’uomo si è smarrito, cedendo mestamente il posto all’artificio del feticcio merceologico. Quello sguardo, che taglia la scorza spessa di un’attualità omogeneizzata e disperante, si incrocia però anche con l’occhio severo della critica che investe, senza riverenza, il modello teorico e la praxis rivoluzionaria, che pure condussero, nel corso del’900, alle prime esperienze di socialismo reale. Ma soprattutto al protagonismo, mai fino ad allora realizzatosi, delle masse dei diseredati sul proscenio della Storia. Una severità che la Balzerani non risparmia neppure alla vicenda che la vide impegnata in prima persona nella lotta, anche armata, contro il potere costituito delle classi dominanti. Giocato tra le trame sempre problematiche delle relazioni interpersonali e familiari; tra le linee fragili e oblique di una psiche in perenne lotta con le sbarre, metaforiche e reali, della galera e della soffocante struttura sociale imposta dal neoliberismo predatorio. Un Finale di partita combattuto sulla scacchiera di Benjamin, dove l’ultimo pedone rosso riesce, allo stremo delle forze, a dare scacco al re nero, sul cui mantello campeggiano le insegne inquietanti del dominio secolare sugli oppressi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lettera a mio padre": Barbara Balzerani a Napoli per presentare il suo ultimo libro

NapoliToday è in caricamento