social

Mette sigaretta accesa in bocca al figlio piccolo: le immagini che indignano il web

Il fatto sarebbe avvenuto nel napoletano e testimoniato da una storia sui social

Sta indignando l'immagine, che in queste ore sta girando sui social, di un bambino imboccato dalla propria madre con una sigaretta. L'immagine è tratta da una Story Instagram ed è stata segnalata da alcuni utenti social al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli. Il bambino verrebbe costretto fumare da una mano femminile, che a detta dei segnalanti apparterrebbe alla madre del ragazzino e sarebbe residente ad Afragola.

È un ‘immagine che descrive alla perfezione la deriva sociale che stiamo affrontando: adulti che pur di conquistarsi qualche minuto di celebrità sui social si cimentano in azioni scellerate che spesso coinvolgono i loro figli, mettendo a rischio la loro incolumità e diseducandoli. Non è il primo caso di genitori irresponsabili che ci viene segnalato e che denunciamo.

Adulti che insegnano ai figli piccoli a fumare o che li mettono alla guida di moto o auto, che li istigano alla violenza, come il caso delle due gemelline incitate a combattere e a tirarsi i capelli. Questo fenomeno sconcertante ha poi una forte ripercussione sul mondo dei giovanissimi che sempre più spesso si cimentano in imprese folli e sconsiderate per emulare quegli adulti irresponsabili e cercare la gloria sulle piattaforme social.

Per arginare, quindi, il degrado culturale e sociale che sta dilagando nel modo virtuale serve intervenire innanzitutto sugli adulti, che vanno puniti, rieducati e, se è necessario, allontanati dai loro figli.”- hanno commentato Borrelli ed il conduttore radiofonico de la Radiazza Gianni Simioli.

“Abbiamo allertato le autorità per verificare se effettivamente la vicenda si è verificata in territorio afragolese, in tal caso provvederemmo a chiedere l’intervento dei servizi sociali locali che dovranno effettuare delle verifiche. ”-ha concluso Salvatore Iavarone, coordinatore per l’area Nord di Napoli di Europa Verde.

La dottoressa Iroso, dirigente delle Politiche Sociali del Comune di Afragola. "Abbiamo appreso la notizia dai giornali e dai social - dichiara la donna - ad oggi purtroppo non abbiamo avuto conferme che questa mamma e questo bambino vivono ad Afragola, e,soprattutto, non ci é stata comunicata l'identità. Chiediamo un'operazione veloce a chi sta indagando e chiediamo di avvertirci anche con una telefonata a chi semplicemente conosce il nome della donna, noi siamo pronti ad intervenire, ma purtroppo solo con questa foto non riusciamo ad identificare le persone".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mette sigaretta accesa in bocca al figlio piccolo: le immagini che indignano il web

NapoliToday è in caricamento