menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, vaccini obbligatori: "Si rischiano multe ed esclusioni"

 Dall'anno scolastico 2017-18 la presentazione della documentazione vaccinale va inviata entro il 10 settembre 2017, in quanto costituisce requisito di accesso alle scuole dell'infanzia e alle sezioni primavera

L'inizio dell'anno scolastico è alle porte e un numero ancora elevato di studenti non è in regola con i vaccini obbligatori, validi dalla fascia di età 0-16 anni. Secondo le stime dell'Ufficio Scolastico Regionale sarebbero ancora 90mila i giovani studenti non in regola nelle scuole dell'obbligo campane, con il rischio per i genitori di multe tra i 100 e i 500 euro.

 Dall'anno scolastico 2017-18 la presentazione della documentazione vaccinale va inviata entro il 10 settembre 2017, in quanto costituisce requisito di accesso alle scuole dell'infanzia e alle sezioni primavera. Decorso tale termine, entro i successivi 10 giorni, i dirigenti scolastici, o i responsabili del servizio, hanno l'obbligo di comunicare all'Asl la mancata presentazione della idonea documentazione e i genitori saranno invitati a regolarizzare la propria posizione per consentire l'accesso ai servizi.

ESCLUSIONE DALLE SCUOLE

Dall'anno scolastico 2019-2020 la mancata presentazione della documentazione nei termini previsti determinerà la decadenza dall'iscrizione delle scuole dell'infanzia e delle sezioni primavera. "L'orientamento ad escludere i bambini e le bambine dalla frequenza o dall'accesso prima che i genitori regolarizzino la propria posizione presso l'ASL ci vede contrari, come siamo contrari all'idea che le scuole debbano diventare il luogo del controllo e della sanzione", spiega l'assessore Annamaria Palmieri. 

VACCINI OBBLIGATORI PER ANDARE A SCUOLA: LA GUIDA CON TUTTE LE INFORMAZIONI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento