rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Scuola

Scuola, genitori e docenti chiedono a gran voce la riapertura

Da domani fino a domenica manifestazioni a Napoli e in tutta Italia. Patrizio Bianchi in audizione nella Commissione Istruzione: "Evitiamo la dispersione"

Proseguono le mobilitazioni organizzate da professori e studenti davanti alle scuole italiane per chiedere la riapertura di tutti gli istituti scolastici, di ogni ordine e grado. Da domani, venerdì 11 dicembre, fino a domenica è in programma un fitto calendario di iniziative in numerose città italiane, tra le quali anche Napoli. In Campania sono aperte solo la scuola dell'infanzia e le prime due classi delle primarie, inoltre, in una sessantina di Comuni i sindaci hanno chiuso tutto. La rete "Priorità alla Scuola" chiede il potenziamento dei trasporti pubblici in orario scolastico e dei servizi di medicina scolastica. 

Dispersione scolastica

"Siamo mettendo tanta enfasi al tema del rientro a scuola ma il problema non è la data in cui tornare ma di fare sì che la scuola del futuro non sia la riproposizione di quella che si aveva prima del covid". Lo ha detto Patrizio Bianchi, già coordinatore del Comitato di esperti presso il Ministero dell'Istruzione, in audizione in Commissione Istruzione in Senato. Bianchi ha ricordato che in alcune aree 1 ragazzo su 3 è oggetto di dispersione scolastica. Dati preoccupanti nella zona metropolitana di Napoli già prima del covid. "Bisogna dare fortissima spinta al sistema istruzione o il rischio è con il Recovery avere una liquidità non avendo capacità umane capaci di trasformare quei soldi in effettiva crescita", ha concluso Bianchi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, genitori e docenti chiedono a gran voce la riapertura

NapoliToday è in caricamento