Zenzero e Ginseng: differenze, benefici e utilizzo in cucina

“Grazie alle sue proprietà antibiotiche, lo zenzero è un valido alleato di stomaco, intestino, cuore e apparato circolatorio. Il Ginseng è, invece, efficace nel combatte stress e nevrosi, e nel rafforzare il sistema immunitario”. L’intervista alla dott.ssa Diana De Falco

Molto utilizzati in cucina, lo Zenzero (o Ginger in inglese) e il Ginseng sono due radici dai molteplici benefici. Spesso si fa confusione tra le due perché hanno un colore e un aspetto molto simile ma sono differenti sia per proprietà che per utilizzo. Entrambe di origine orientale, vengono utilizzate molto nella medicina cinese come veri e propri rimedi naturali. Da qualche anno hanno preso piede anche nei paesi occidentali dove vengono impiegati sia in cucina che come rimedi omeopatici per numerosi disturbi. NapoliToday ha intervistato la dott.ssa, biologa nutrizionista, Diana De Falco, per conoscere tutti i benefici di queste due incredibili radici e come utilizzarle in cucina.

Quali sono le differenze tra le due radici?

“Sono entrambe radici carnose di piante tipicamente orientali utilizzate nella medicina tradizionale cinese e che nel tempo hanno trovato una loro spiccata collocazione nella cucina occidentale ma differenti per proprietà e utilizzo. Lo zenzero viene ricavato dal fusto modificato della pianta, che prende il nome di rizoma. Quest’ultimo ha un aspetto carnoso e tuberoso, emana un profumo canforato e ha un sapore aromatico e fresco, ed esplica una spiccata azione antinfiammatoria e digestiva. Il ginseng, invece, è una pianta che cresce molto lentamente, ha, infatti, un tempo di germinazione molto lento e delle radici molto carnose: gli sono riconosciute per lo più proprietà rigeneranti e rivitalizzanti. Lo zenzero, commestibile anche a pezzetti, è utilizzato molto per aromatizzare i piatti e per bevande calde e tisane. Il ginseng è conosciuto soprattutto per il “caffè ginseng” (attenti però a quello che prendete al bar perchè solitamente non contiene più dello 0,3 % di ginseng”) ma anche bevande calde, infusioni e tisane”.

Quali sono i benefici e le proprietà dello Zenzero e del Ginseng?

“Grazie alle sue proprietà antibiotiche, lo zenzero è un valido alleato di stomaco, intestino, cuore e apparato circolatorio. E’efficace contro l’inappetenza, la digestione lenta, la gastrite, la flatulenza, il meteorismo e il gonfiore intestinale per le proprietà carminative. È un vero e proprio antisettico naturale e ha un elevato potere cicatrizzante che agevola il risanamento dei tessuti. Con lo zenzero si possono trattare disturbi come il mal d'auto, il mal di mare, la nausea mattutina. Lo zenzero risulta essere utile anche contro l'alitosi: può essere d'aiuto, infatti, sorseggiare acqua calda bollita per 10 minuti con zenzero fresco, un rimedio che favorisce la digestione e contrasta l’accumulo di tossine e la fermentazione batterica. Il Ginseng, invece, è un pò la panacea di tutti i mali, sono, infatti, numerosi i suoi benefici: aumenta la resistenza fisica e mentale e la capacità di recupero nel miglioramento della circolazione, combattere stress e nevrosi e rafforza il sistema immunitario”.

Ci può consigliare qualche ricetta gustosa con queste due radici da prepara in casa?

“Certo! Un piatto tipicamente autunnale che consiglio con lo zenzero è "la minestra di zucca, ceci e zenzero" da accompagnare con crostini: dalla consistenza cremosa, è un piatto particolarmente aromatico e dal sapore piccante.

Un primo piatto semplice ma molto gustoso è anche "la pasta con salmone, rucola e zenzero": dopo aver rosolato in padella il salmone con olio e aglio, unite la rucola (che in precedenza avrete tritato finemente), lo zenzero grattugiato e il pepe rosa. Quando il sugo sarà pronto, condite i vostri spaghetti.

Spesso consiglio anche "l’infuso al Ginseng": una volta lavata e cotta per 5 minuti, la radice può essere utilizzata per preparare degli infusi a cui consiglio di aggiungere 1-2 cucchiaini di miele d’acacia, per mitigare il sapore amarognolo della radice.

Buonissimi sono anche "i muffin al Ginseng": per preparali vi serviranno 2 tazzine di caffè al ginseng, 2 uova, 130 ml di latte, burro e zucchero di canna integrale, 3 cucchiai di cacao amaro, 200g di farina, 100g di mandorle, 1 pizzico di sale e 1 bustina di lievito per dolci”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Napoli, Gattuso vivrà a Posillipo nella casa che fu di Lavezzi

Torna su
NapoliToday è in caricamento