Salute

Alopecia Areata, venerdì 3 settembre visite gratuite al Policlinico Federico II

L'iniziativa: tutte le informazioni

In occasione della giornata italiana dell’Alopecia Areatavenerdì 3 settembre i pazienti potranno effettuare una visita gratuita presso la Dermatologia (Ed.10) del Policlinico Federico II. Per accedere è necessaria la prenotazione da inviare via mail all’indirizzo info@alopeciaareataandfriends.com.

Giunta alla terza edizione, l’iniziativa si propone di sensibilizzare, informare e sostenere chi soffre di questa patologia, molto diffusa a tutte le età e in entrambi i sessi, che determina la perdita progressiva di capelli e peli, con un conseguente disagio psicologico e sociale. La campagna, fortemente voluta dall’associazione no profit “Alopecia & Friends” presieduta da Claudia Cassia, si svolgerà in contemporanea in 9 città tra cui Napoli dove le iniziative sono coordinate da Lucia La Marca conosciuta anche "la ragazza col turbante", giornalista e blogger, che svolge una fondamentale opera di sensibilizzazione on-line sulla ricchezza di essere diversamente belle.

Entusiasta e immediata l’adesione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II “per favorire l’accessibilità dei cittadini campani ai servizi di cura e promuovere una sempre maggiore consapevolezza verso la tutela globale della salute. Siamo orgogliosi che i nostri specialisti sostengano iniziative che hanno un importante valore etico e sociale”, come spiega il Direttore generale Anna Iervolino.

L’Alopecia Areata è una malattia rara, di origine genetica e di tipo auto-immune, non ancora riconosciuta dal Ministero della Salute che comporta la perdita radicale dei capelli e dei peli – dice la Prof. Gabriella Fabbrocini, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Dermatologia dell’Azienda e della Scuola di specializzazione in Dermatologia, che coordina il team di specialisti che effettuerà visite e consulti – . Chi è affetto da alopecia areata, ad oggi, non ha un protocollo medico nazionale né il riconoscimento amministrativo e medico che consente le cure e la gestione della patologia e dei suoi effetti. Di sicuro, come attestano sondaggi e ricerche, è enorme il disagio che la patologia provoca in termini di salute psicologica e sociale. Giornate come queste sono necessarie per creare un ponte verso chi, a volte troppo spaventato dai condizionamenti sociali, non approccia alle terapie che possono, almeno, alleviare le condizioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alopecia Areata, venerdì 3 settembre visite gratuite al Policlinico Federico II

NapoliToday è in caricamento