Vincenzo, 19 anni: salvo grazie ad un cuore artificiale

Ha potuto attendere il trapianto, avvenuto al Monaldi. Oggi ha lasciato l'ospedale partenopeo

Monaldi

Si chiama Vincenzo Langella, ha 19 anni, ed ha un cuore nuovo. Il protagonista di una bella storia di sanità all'avanguardia è stato dimesso oggi dal Monaldi.

Dopo sei mesi d'attesa, e dopo aver vissuto per un periodo con un cuore artificiale, Vincenzo ora può tornare a casa e vivere la sua vita.

La madre, Mena, spiega: "Si è trattato del dono di un angelo che gli ha regalato una nuova speranza di vita....a lui, al suo coraggio ed a quello della sua famiglia, va il mio pensiero d'amore. A mio figlio che ha mantenuto il sorriso dando coraggio anche a me con la sua forza ho promesso che sarebbe uscito e se accade oggi devo ringraziare la professionalità e la dedizione del dottor Andrea Petraio e del dottor Ciro Maiello e del personale medico e infermieristico del reparto di Cardiochirurgia del Monaldi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ho avuto la fortuna di trovarmi in un luogo dove sanno usare la tecnologia per salvare la vita, 'Il cuore di Berlino', grazie alla quale Vincenzo ha potuto attendere il dono, sono pochi i centri in Italia dove si utilizza questo impianto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

Torna su
NapoliToday è in caricamento