menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dott.ssa Diana De Falco

Dott.ssa Diana De Falco

Tomba metabolica, perché non riesci a dimagrire? Risponde l’esperta

“Quando si segue una dieta l’organismo può attivare meccanismi che preservano il grasso di riserva bloccando il dimagrimento. E’ quindi importante seguire un piano alimentare stilato sulla base della propria composizione corporea e delle esigenze individuali”. L’intervista alla dott.ssa Diana De Falco

Non riesci a dimagrire pur seguendo rigorosamente una dieta e praticando una costante attività fisica? Potresti essere caduto nella cosiddetta "tomba metabolica"? Un processo che si può innescare quando assumi meno calorie di quelle necessarie: l’organismo protegge le riserve di grasso che hai bloccando il processo di dimagrimento. Ma come si fa ad uscire da questa condizione? Ne abbiamo parlato con la dott.ssa, biologa nutrizionista, Diana De Falco.

- Dott.ssa De Falco, può spiegarci meglio cos’è la tomba metabolica?

“La “tomba metabolica” è una forma di “difesa” del corpo che viene attivata dall’organismo durante il percorso di dimagrimento. L'organismo attiva alcuni meccanismi che cercano di preservare le riserve adipose necessarie per la sopravvivenza, provocando uno stallo del peso”.

- Cosa può determinare la stagnazione del peso?

Errati percorsi di dimagrimento: l’assunzione di un surplus calorico rispetto a quello necessario o diete troppo rigide che non tengono conto di fattori quali metabolismo basale ed energetico della persona, carenza o apporto non corretto di nutrienti essenziali indispensabili per esplicare le funzioni vitali o ancora diete non perfettamente in linea con quello che è il dispendio energetico della persona in funzione all’attività fisica”.

- In che modo si può riattivare il metabolismo e uscire dalla tomba metabolica?

“Variando e ciclizzando le fonti di macronutrienti della dieta (carboidrati, lipidi e proteine) durante la settimana, attraverso una dieta personalizzata ed equilibrata supportata da una corretta attività fisica”.

- Cosa si può fare (o non fare) per evitare di ritrovarsi nella tomba metabolica?

“Innanzitutto bisogna evitare di fare uno degli errori più comuni che è il digiunare o l’eliminare completamente/parzialmente fonti di carboidrati e/o grassi. Quindi evitate assolutamente i “fai da te” e affidatevi ad un esperto della nutrizione”.

- Quanto è importante seguire una dieta personalizzata?

“È importantissimo seguire una dieta personalizzata in quanto tiene conto delle abitudini individuali, stile di vita più o meno attivo, patologie e, soprattutto, perché stilata sulla base della propria composizione corporea e, quindi, delle esigenze individuali in termini di apporto in macro e micronutrienti e calorie giornaliere”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Monte di Pietà in vendita, i cittadini: "No a ristoranti e matrimoni trash"

  • Cronaca

    “Chi ha ucciso Maurizio ha dato una coltellata all'intera città”

  • Cronaca

    “Cinque ore di attesa per essere vaccinati”: la denuncia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento